Il Pd di Montecarlo sui rifiuti: “Che fine ha fatto la restituzione dell’Imu?”

da
Advertising

LogoPD76455[1]Da alcuni giorni leggiamo sulla stampa della polemica sulla Tares che la maggioranza vorrebbe ricondurre a Tarsu e – pur accogliendo positivamente qualsiasi operazione sia in grado di contenere la spesa per i cittadini – nutriamo delle riserve in merito. Nasce infatti il problema della copertura dei costi, di ben 450 mila euro che devono essere recuperati da altre voci di bilancio. Cosa ne sarà del fondo di restituzione dell’IMU 2012 tanto propagandato nei trascorsi periodi elettorali?100 mila euro stanziati per restituire l’imu da record pagato dai cittadini ai quali, ad oggi , non è stato restituito niente e che rischiano di pagare su seconde case ed usi gratuiti cifre altrettanto elevate per il 2013. Cosa ne sarà del fondo anticrisi di 50 mila euro istituito lo scorso anno su nostra proposta e che in bilancio quest’anno è già stato ridotto a 25 mila? Noi abbiamo delle proposte, sia sul fondo anti-crisi che su quello per la restituzione dell’imu: 125 mila euro  potrebbero essere utilizzati per diversi provvedimenti: aiutare le famiglie in difficoltà attraverso agevolazioni ed esenzioni tariffarie su tutti i servizi comunali in cui ricomprendere la tares, istituire un fondo di solidarietà per giovani coppie e pensionati attraverso la definizione di soglie Isee di riferimento.

E’ altresì urgente mettere in campo una seria politica di aiuti e incentivi a quelle piccole e medie imprese del territorio che strette dalla morsa della crisi faticano ad avviare strategie rivolte allo sviluppo e ammodernamento delle attività esistenti e di messa in sicurezza dei luoghi di lavoro.

Se l’idea della maggioranza è quella di barattare un sostegno di questo tipo con la diminuzione generalizzata della Tares noi non ci stiamo.

In questi momenti di difficoltà economica, abbiamo visto come le differenze sociali tendano ad acutizzarsi; proprio per questo, andare incontro alle fasce più deboli è sempre più necessario.

Questa maggioranza non può sottrarsi ad una seria politica di contrasto alla povertà e all’inridimento del tessuto produttivo locale.

                                                                                                                                                                                    PD Altopascio                                                         

Advertising