Accordo tra il sindaco di Montecarlo e Poste Italiane

da
Advertising

EPSON DSC picturePositivo il primo incontro tecnico tra comune e poste italiane per monitorare il servizio di consegna della corrispondenza sul territorio comunale. All’incontro erano presenti il Sindaco Vittorio Fantozzi assieme alla dottoressa Federica Gemignani, responsabile del centro primario operativo di Poste Italiane per tutta la piana lucchese, ed alla dottoressa Piera Tambellini, caposquadra responsabile dei portalettere. Incontro, quello tra Comune e Poste Italiane, periodicamente attivato dall’amministrazione comunale con buoni risultati ed ottimi rapporti con i responsabili del servizio ed ormai nell’agenda dell’attività municipale per tenerne sotto controllo la corretta funzionalità.

Durante questo primo incontro il primo cittadino ha fornito e riassunto ai responsabili di Poste Italiane, le osservazioni raccolte dagli incontri avuti con i cittadini ed attraverso i principali social network dove, a monte di un servizio considerato nel complesso regolare specie in riferimento all’ultimo periodo, si segnalano isolati casi di ritardi nella consegna della corrispondenza dove si è subito concentrata l’attenzione di amministratori ed operatori. Ottima la notizia per i cittadini di Montecarlo  che certifica la stabilizzazione delle tre attuali portalettere sul territorio comunale – diviso difatti in tre zone –

Nel merito delle altre segnalazioni raccolte e delle reciproche richieste ed attenzioni emerse, destinate nelle intenzioni del Comune e di Poste Italiane a migliorare il sistema di consegna della corrispondenza sul territorio comunale, è stato previsto per mercoledì 29 gennaio un secondo incontro tecnico che concluderà il monitoraggio complessivo del servizio avviato , decidendo le nuove iniziative promosse dai due soggetti a vantaggio del servizio al cittadino. Tra le novità, oltre la previsione di un nuovo pratico documento informativo da consegnare alle famiglie – sulla scia di quello realizzato lo scorso anno – quello dell’attivazione di uno specifico servizio di accompagnamento settimanale per i cittadini più anziani o, comunque, impossibilitati a muoversi autonomamente dedicato al ritiro delle raccomandate presso gli uffici postali del territorio. Un servizio da tempo allo studio dell’ammistrazione, posticipato per l’assenza delle risorse necessarie, che potrebbe avviarsi a breve ed ampliarsi, oltre alla sosta agli uffici postali e quindi negli eserzici commerciali oltre che al Municipio, alle visite al cimitero comunale. Un’esigenza sentita per la cui realizzazione l’amministrazione comunale sta definendo nuove soluzioni. Dopo il nuovo incontro di mercoledì saranno rese pubbliche le decisioni condivise tra Comune e Poste Italiane.

Advertising