Atti osceni in un negozio

da
Advertising

EPSON DSC pictureIl capo di imputazione deve essere ancora valutato, ma oscilla tra gli atti osceni in luogo pubblico e quelli contrari alla cosiddetta pubblica decenza poiché tecnicamente non avrebbe esibito le sue parti intime, limitandosi a toccarle sopra i vestiti. In realtà, la sostanza è che un trentasettenne originario di Napoli ma residente a Montopoli Valdarno, in provincia di Pisa, è stato identificato e denunciato dagli agenti della polizia municipale di Altopascio. I fatti. Da tempo l’uomo era solito frequentare un negozio via del Palazzaccio, località Cerbaie, nei pressi del casello autostradale della cittadina del Tau. In un primo momento sembrava un normale cliente ma ben presto prima con ammiccamenti, poi con espliciti messaggi a sfondo sessuale, importunava la commessa durante il suo lavoro, all’interno dell’esercizio commerciale. In alcune circostanze. Nell’ultima, due giorni fa, la donna, ormai esasperata, ha avvertito le forze dell’ordine

Advertising