Nonna coraggio sventa truffa e mette in fuga malviventi

da
Advertising

carabinieriNon si è fatta incantare e ha messo in fuga due truffatori. Nonna coraggio ha 80 anni e vive in località Tavolaia, a Marginone, frazione di Altopascio. La signora stava riposando quando, nel primo pomeriggio, sente bussare alla porta. Si reca ad aprire e si trova di fronte due giovani che con modi garbati cercano di entrare: “Ci sono state delle perdite d’acqua in zona, dovremmo controllare le tubazioni – esordiscono – perché altrimenti in questo periodo ci potrebbero essere problemi”. La motivazione, anche se anomala perché nessuna società (gas, acqua, luce) invia persone a casa dei privati cittadini per verifiche non richieste, appare quanto meno con un filo logico, perché in estate spesso vi sono difficoltà con l’approvvigionamento idrico. Così l’anziana, in quel momento da sola nel suo appartamento, fa entrare i sedicenti addetti al prezioso liquido. La pensionata però si insospettisce quando i malviventi le fanno una richiesta davvero insolita, quella di far vedere loro i preziosi. L’ottantenne domanda: “Scusate ma cosa c’entrano i miei gioielli con le condotte?”. I due lestofanti farfugliano qualcosa su presunte incrostazioni. Anche un bambino capirebbe che la storia fa…acqua da tutte le parti e allora la donna chiama i carabinieri di Altopascio: a quel punto i due se la sono svignata di gran carriera. I militari dell’Arma hanno raccolto la denuncia dell’accaduto e stanno indagando.

Advertising