Anche Altopascio in una vasta operazione anti prostituzione

da
Advertising

carabinieri 2Sex web. E’ il nome in codice dell’operazione dei carabinieri che hanno stroncato un giro di prostituzione tra Altopascio, Pisa, Bari con donne del Sud e Centro America: brasiliane, ecuadoregne, dominicane. Attraverso annunci su siti specializzati, reclutavano clienti attraverso l’apertura di svariate utenze telefoniche ed offrivano prestazioni sessuali il cui tariffario però era rigorosamente stabilito dall’organizzazione. I rapporti venivano consumati in appartamenti insospettabili della città della Torre e anche in quella del Tau, in lucchesia. Sei le ordinanze di obbligo di dimora (misura cautelare con permanenza in casa dalle 20 alle 9 del mattino), per due uomini e quattro donne, notificate dai militari del nucleo investigativo di Pisa, che indagano dallo scorso agosto con il coordinamento del pm, dottoressa Flavia Alemi. La svolta si sarebbe verificata con l’esame dei numeri dei cellulari apparsi sugli annunci erotici pubblicati sul web. Dai tabulati emergeva una strana coincidenza tra quelle utenze e quelle di ragazze che esercitavano il mestiere più antico del Mondo nelle zone di Pisa, Bari e Lucca. I provvedimenti sono stati emessi a carico di Giuseppe Marsico, 56 anni, originario di Bari e Donatella Montereale, 64 anni, e nei confronti di quattro sudamericani: le brasiliane Divina Dos Santos, 44 anni, residente ad Altopascio, ma attualmente in patria, e Laurany Maria Da Silva, 56 anni, residente ad Altopascio, Ingrid Tamara Cedeno Rivera, 29 anni, residente a Pisa come Gregori Herrera, di 26 anni

Advertising