“Dobbiamo controllare l’acquedotto” e le sventrano la cassaforte. Spariti oro e soldi all’interno

da
Advertising

carabinieriOrmai i ladri non si fermano di fronte a nulla. Nemmeno per i disabili. Le hanno sventrato la cassaforte davanti agli occhi, costringendola ad essere spettatrice involontaria del furto nella sua abitazione. La brutta sventura è capitata ad una anziana di 92 anni di Badia Pozzeveri: due falsi idraulici della società dell’acqua le sono entrati in casa dalla finestra ma quando la pensionata, sola e costretta su una sedia a rotelle, li ha sorpresi loro hanno spiegato di essere stati incaricati dalla famiglia di fare verifiche all’impianto idrico. La malcapitata si è fidata e all’inizio li ha lasciati fare, trovandosi al piano superiore e non riuscendo a capire bene cosa stava accadendo. Poco dopo però è arrivata l’amara sorpresa: quei due uomini, sui 30-40 anni, erano dei ladri che, armati di mole, hanno aperto la cassaforte e trafugato oro, gioielli per 10 mila euro e 6 mila in contanti oltre a libretti bancari e postali. Indagini dei carabinieri.

Advertising