Spacciatore fugge, perde la droga, prende a bastonate un poliziotto, poi si butta nella Gora e rischia l’ipotermia

da
Advertising

carabinieriSpacciatore arrestato dopo un inseguimento rocambolesco. Accade a Altopascio, una pattuglia dei carabinieri nelle vicinanze della stazione ferroviaria nota un tunisino in bicicletta. I militari dell’Arma si fermano, lui prende una bici e scappa. Sul posto si trova, casualmente, anche un poliziotto della polizia giudiziaria della procura che, avendo assistito alla scena, blocca il nordafricano il quale scende dal velocipede, raccoglie un ramo da terra e con questo colpisce il poliziotto alla mano e al braccio (colpi che gli costeranno una prognosi di dieci giorni). Il magrebino si dirige a tutta velocità verso il campo sportivo ma perde dalle tasche un sacchetto con tredici dosi di eroina per un peso totale di sette grammi. L’inseguimento si conclude accanto allo stadio, nella gora: un corso d’acqua delimitato da un canneto che scorre nell’area sportiva. Ci si tuffa, ma viene ugualmente raggiunto e bloccato. In una situazione di ipotermia è stato trasportato al pronto soccorso

Advertising