La Silvano replica al Pd sui pacchi natalizi

da
Advertising

Elena Silvano“Leggo quanto scritto da un Pd veramente sempre più deludente, e mentre leggo sorrido davanti all’accusa di spreco di soldi pubblici per l’acquisto dei ‘pacchi di Natale’ distribuiti dall’Ufficio Politiche Sociali del comune di Altopascio .
Sinceramente credevo di aver risposto esaurientemente ai quesiti del PD in un incontro di qualche giorno fa con il consigliere Toci ma evidentemente non e’ cosi. Purtroppo mi pare che anche stavolta si voglia cercare il ‘dolo’ per forza, secondo uno schema che il Pd altopascese porta avanti da anni, senza alcun risultato concreto.
Entrando nel merito, i pacchi di Natale sono stati acquistati presso un fornitore che comprendendo lo spirito dell’iniziativa ha praticato un prezzo pari a circa il 50% di quello al dettaglio, per un totale di 4 euro a pacco.
La scelta dei destinatari e’ stata compiuta seguendo un elenco stilato dalle assistenti sociali , integrandolo mano a mano che si procedeva con la distribuzione .
Non ho certo timore a dire di avere proposto qualche nominativo, un atto scontato per chi ogni settimana riceve decine di persone e conosce centinaia di casi difficili. Anzi, se devo essere sincera, ho fatto anche di più: la ‘crocerossina sprecona’ (onorata di essere stata definita crocerossina poiché stimo molto l’associazione medesima) ha personalmente caricato e scaricato i pacchi in ufficio e controllato uno ad uno i prodotti per verificare le date di scadenza. I pacchi rimasti non assegnati per qualche ragione (come la non reperibilità del destinatario) sono stati ritirati dalla Caritas e i generi alimentari distribuiti a chi ne aveva bisogno.
Se questo e’spreco di risorse pubbliche lo andrei a domandare a chi sulla tavola il 25 dicembre aveva solo il panettone dell’amministrazione comunale per festeggiare il Natale”.
Elena Silvano

Advertising