Allo studio ordinanza per limitare il traffico di veicoli euro zero a Altopascio

da
Advertising

searchAltopascio lancia nuove proposte per combattere l’inquinamento da PM10, le polveri sottili. Anziché le targhe alterne la domenica e solo al mattino (quando statisticamente la gente non è in movimento con scuole, uffici e fabbriche chiuse), il Comune del Tau sta studiando una specifica ordinanza che preveda fasce orarie prestabilite per il transito dei veicoli Euro zero o Euro uno, quelli più vecchi, non dotati di motori realizzati nel rispetto della tutela ambientale. Ciò non significa ovviamente che questi mezzi saranno banditi dal territorio altopascese, potranno circolare ma solo in determinate “finestre” durante la giornata. Un divieto per un periodo di tempo piuttosto lungo, forse un mese, magari alcuni giorni, questo è ancora da stabilire ma certamente non solo la domenica mattina. I controlli sulle strade verranno affidati alla polizia municipale. Un provvedimento, insomma, che possa incidere davvero sui livelli di inquinamento e che non serva solo a dimostrare che qualcosa i sindaci hanno fatto. Altopascio abbinerà nell’ordinanza anche il divieto di accendere fuochi all’esterno e anche la regolamentazione dei termostati sia nelle abitazioni private sia negli uffici o nei luoghi di lavoro: qui però il controllo è impossibile.

Advertising