Marchetti, papabile candidato per le regionali

da
Advertising

searchSe nel centrosinistra molto è stato deciso per le candidature alle prossime elezioni regionali, ormai imminenti, la situazione è diametralmente opposta nel centrodestra lucchese. Sembra che il summit decisivo sia in programma per venerdì prossimo, ma ormai a poche settimane dall’appuntamento con le urne, qualcosa comincia a muoversi. Uno dei papabili per la partecipazione alla competizione per un posto nell’assise di palazzo Panciatichi a Firenze, è Maurizio Marchetti, Forza Italia, consigliere di opposizione in Provincia a Lucca e sindaco di Altopascio da vari lustri. L’interessato non commenta, anche perché attende le decisioni della riunione prevista fra 48 ore e solo dopo l’eventuale investitura ufficiale. In ogni caso, visto anche il trend del partito degli azzurri a livello nazionale, con un livello di consensi ai così basso, per il sindaco altopascese quali prospettive potrebbero esserci? Marchetti, che venne candidato anche per il Parlamento anni fa, è sindaco di Altopascio quasi ininterrottamente dal 1993. Nel 1997 ottenne un plebiscito che lo portò sul secondo gradino del podio a livello nazionale con il 75 per cento dei consensi. Dopo il secondo mandato, nel 2001 la parentesi di Giorgio Ricciarelli. Nel 2006 e nel 2011 ha di nuovo prevalso e se completasse questo suo quarto mandato complessivo, sommerebbe 18 anni come sindaco, secondo solo a Italo Pellegrini il quale, con 22 anni consecutivi, governò negli anni che vanno dal dopoguerra alla fine del Sessanta. Se Marchetti fosse candidato e dovesse passare, si porrebbe inoltre la questione della compatibilità con la carica di sindaco fino alla scadenza della legislatura altopascese, nel 2016.

Advertising