Autista di associazione di volontariato che collabora con il Comune fa la “cresta” sulla benzina

da
Advertising

carabinieriE’ finito nei guai per aver fatto, come si dice in gergo la “cresta” sulla benzina. Una associazione di volontariato che collabora con il Comune, aveva preso come autista un uomo che guidava un furgone destinato al trasporto degli anziani. Il Comune, nei report sui rimborsi, si era accorto che qualcosa non tornava. C’erano viaggi in Calabria! C’erano chilometri in più. Un pieno fatto a Comacchio, nel ferrarese. Insomma, parecchi punti oscuri. Che poi sono stati scoperti. L’autista metteva benzina e poi andava a fa i giri personali oppure aumentava i rimborsi. Ma è stato scoperto. Il Comune lo ha denunciato per peculato ai carabinieri.

Advertising