“Nell’acqua c’è il mercurio, dobbiamo controllare”. Ma non era vero e una donna mette in fuga i falsi idraulici

da
Advertising

vigili-urbaniDue falsi tecnici dell’acquedotto si sono presentati all’abitazione di una signora con la scusa di voler controllare l’acqua perché quest’ultima avrebbe potuto contenere mercurio. Avrebbero molto probabilmente approfittato dell’ospitalità per introdursi nell’appartamento per rubare subito o utilizzare quella visita come sopralluogo. Ma la donna in questione non ci è cascata. Anzi, ha chiamato subito il numero di pronto intervento della pattuglia in servizio costante della polizia municipale di Altopascio che è 335 8030440, anche per Whats’ App. Gli agenti sono piombati sul posto ma i due erano già diventati uccel di bosco, avendo capito che la loro vittima in realtà stava prendendo tempo per incastrarli e favorire l’arrivo delle forze dell’ordine. La cattura è sfuggita per pochi attimi. Ma le ricerche proseguono. Così, mentre è caccia ai due sulla base di una descrizione accurata, il sindaco di Altopascio Maurizio Marchetti invita tutti a tenere alta la guardia e a segnalare ogni movimento o richiesta strana, telefonando alla polizia municipale. “I tanti appelli alla fine funzionano, infatti la signora ha avuto un dubbio e ha chiamato la polizia municipale di Altopascio per verificare la richiesta – sottolinea il primo cittadino – per questo invito tutti gli abitanti a fare altrettanto, specificando contemporaneamente che nessun addetto dell’acquedotto è autorizzato a entrare nelle abitazioni, che l’acqua è molto buona e non presenta assolutamente mercurio o altri elementi inquinanti.

Advertising