Inaugurato il primo impianto al mondo tissue di raccolta delle acque piovane e di riutilizzo della Sca di Altopascio

da
Advertising

searchIl primo impianto al mondo nel settore tissue di filtrazione delle acque piovane di 350 metri cubi, per consentirne il riutilizzo nel ciclo produttivo, costo 600 mila euro, è stato inaugurato ieri all’azienda Sca di Altopascio nell’ambito del water day. Taglio del nastro anche per un sistema di trattamento degli scarichi per 800 mila euro. Due nuovi progetti per il risparmio energetico e per la riduzione dell’impatto ambientale negli stabilimenti della Piana per un investimento complessivo di un milione e 400 mila euro che consentirà all’azienda di ridurre del 20% l’emungimento dalla falda, una quantità di acqua pari a quella contenuta in 10 piscine olimpioniche. Una maggiore quantità del prezioso liquido sarà a disposizione della comunità e per l’impresa, (collegata da anni al Tubone e con il rio Frizzone quale altra fonte di approvvigionamento idrico, significherà un abbattimento del 15 per cento del consumo di energia elettrica e un decremento del 7 % di emissioni. Le strutture sono state visitate dal sindaco di Altopascio Maurizio Marchetti con il vice Fagni poiché lo stabilimento sulla via Romana è sul territorio della cittadina del Tau e dal sindaco di Porcari Alberto Baccini, oltre all’assessore all’ambiente del Comune di Capannori Matteo Francesconi

Advertising