Consiglio comunale sul bilancio record, minoranza assente

da
Advertising

searchIl consiglio comunale più veloce degli ultimi anni, con un massiccio esercizio fisico dell’alzata del braccio per il voto in successione della maggioranza. Considerando che all’ordine del giorno c’erano 20 punti e il bilancio, tradizionalmente provvedimento corposo e che anima le polemiche politiche, è stato un blitz, complice anche l’assenza di tutti i componenti dell’opposizione che viene spiegata dal coordinatore comunale Pd Simone Bicocchi: “Per il gruppo di Alternativa Democratica il motivo risiede nel fatto che la seduta sullo strumento contabile dell’Ente, dopo 7 mesi di attesa, è stata fissata al 28 luglio quando i vari consiglieri Toci, D’Ambrosio, Pippi e Marco Ghimenti (che entra al posto del dimissionario Mario Sarti, ricordato con la lettura di un documento) avevano fatto dichiarato che sarebbero potuti essere presenti al massimo il 24 perché dopo quella data avevano già prenotato le vacanze che non potevano rimandare. La richiesta – attacca Bicocchi, – è stata puntualmente disattesa dalla maggioranza che ha volutamente svolto il civico consesso quando non avrebbe avuto nessun tipo di contraddittorio. E’ questa la correttezza istituzionale? Probabilmente su questo bilancio ci sono problemi – conclude Bicocchi, – e Marchetti ha voluto evitare il confronto”. Semaforo verde per il bilancio di previsione e per il piano delle opere pubbliche.

Advertising