Truffe Piana, anche a Altopascio

da
Advertising

carabinieriAncora truffe nella Piana. Quelle più odiose, a danno purtroppo di anziani che vivono da soli e per questo motivo maggiormente vulnerabili. Due giovani vestiti in modo elegante si sono presentati a casa di un pensionato che vive nel centro di Capannori. La tecnica adoperata è sempre la stessa: modi affabili, dialettica spigliata per ipnotizzare la vittima. “Siamo dell’Inps signore, è assolutamente necessario che ci fornisca tutte le banconote che ha perché vi sono degli errori nei numeri di matricola e dobbiamo controllare”. Con questa frase è stato tratto in inganno un uomo che pur perplesso si è recato a raccogliere il denaro che aveva nella sua abitazione e ha consegnato alcune centinaia di euro ai due lestofanti che lo hanno infilato in una busta. Poi è stato un gioco da ragazzi dileguarsi senza lasciare tracce. Sul fatto stanno indagando i carabinieri impegnati a ritrovare i responsabili di simili crimini. Altro intervento dei militari dell’Arma a Altopascio, in via Divisione Alpina Giulia, una traversa della Romea. I residenti hanno segnalato alle forze dell’ordine un giovane (poi risultato ai controlli un trentenne originario di Milano con precedenti) molto, forse troppo insistente nel proporre sconti e promozioni su contratti di somministrazione di gas e di energia elettrica. Su richiesta di una signora abitante nel palazzo, i carabinieri sono intervenuti identificando il soggetto che tra l’altro avrebbe, secondo alcuni testimoni, tentato anche di scavalcare una recinzione. In corso verifiche per capire meglio la situazione. Le forze dell’ordine raccomandano sempre la massima prudenza.

Advertising