Ascensore collegherà piazza d’Armi a Montecarlo con il centro storico

da
Advertising

searchA Montecarlo a fine 2016 si potrà passeggiare nel parco adiacente a piazza D’Armi che verrà riqualificato con arredi, passaggi pedonali e creazione di area fitness, poi salire su una capsula in vetro sotto le Mura che sbucherà in piazza Garibaldi su una terrazza panoramica, ottenuta allargando il corridoio attuale. E non sarà necessario espropriare perché la proprietà è comunale, così si eviteranno i ripidi dislivelli presenti per sbarcare in pochi secondi nel centro storico, senza fatica e senza improvvisarsi …Messner per scalare la cinta muraria. Dunque è ufficiale: dopo il sopralluogo di ieri mattina con il dirigente della Sovrintendenza di Lucca Francesco Cecati, il sindaco Vittorio Fantozzi e l’assessore ai lavori pubblici Luca Galligani insieme ai tecnici, hanno dato l’annuncio. La scelta tra ascensore e ovovia è caduta sul primo per evidenti vantaggi a livello di costi e di facilità di manutenzione. I finanziamenti saranno chiesti alla Fondazione Cassa di Risparmio ma anche il Comune di via Roma farà la sua parte. Altra fonte di risorse gli sponsor privati: diverse aziende sono interessate a contribuire così sul modello della Celtex. “In questo modo il centro storico diventa percorribile solo per fasce orarie dai veicoli a motore, sempre più pedonalizzato, l’accesso verrà consentito ai residenti e ai commercianti ma chi arriva come turista deve fermarsi a Piazza D’Armi dove avremo 50 posti auto, 170 al Campone. Ciò si tradurrà in riduzione delle polveri sottili. L’ascensore avrà pochissimo impatto, “sparirà” nelle Mura e siccome l’altezza è inferiore agli 11 metri avrà bisogno di minori prescrizioni”. Adesso verrà elaborato il progetto definitivo-esecutivo, contestualmente si partirà a caccia dei fondi necessari, nel 2016 ultime verifiche geologiche, apertura del cantiere. Taglio del nastro entro la fine del prossimo anno. Ma al di là dei tempi, la notizia è che si è deciso ufficialmente cosa scegliere tra le due opzioni che erano rimaste negli ultimi 18 mesi.

Advertising