Il sindaco di Montecarlo replica sugli ambulatori medici

da
Advertising

searchRitorno al futuro” o “Lo smemorato di Collegno”? Una replica in tono…cinematografico quella del sindaco di Montecarlo Vittorio Fantozzi all’opposizione sulla questione degli ambulatori medici: “Come nel film di Robert Zemeckis si fa un salto indietro nel tempo fino al lontano 2012, come se la minoranza non avesse mai vissuto a Montecarlo, cercando nel passato polemiche superate – dichiara il primo cittadino – a finire nel mirino è l’ambulatorio medico, perfettamente funzionante e dotato di servizi igienici nel capoluogo, voluto dall’amministrazione comunale per sopperire al venir meno della disponibilità degli ambienti dell’arciconfraternita di Misericordia evitando che i medici di base cessassero l’attività sul territorio penalizzando le fasce deboli della popolazione. L’idea di destinare ulteriori locali, pure all’epoca ipotizzata, fu superata poco tempo dopo l’apertura dell’ambulatorio in virtù del fatto che questo si dimostrava ampiamente sufficiente allo scopo, con le stanze attigue destinate ad altre funzioni, considerando la disponibilità delle nuove sale in località Fornace. Nessun problema, poi, con i disabili”.

Advertising