Ok al regolamento a Montecarlo per l’edilizia privata

da
Advertising

fantozzi sindaco MontecarloVarato a Montecarlo il nuovo regolamento che disciplinerà serre, box in legno, gazebo, pergolati e molto altro. In base alla legge regionale 65 del 2014 sono elementi da giardino senza rilevanza edilizia le opere e i manufatti costituiti da strutture leggere, rimovibili, di limitata cubatura, senza fondamenta, ad eccezione dell’ancoraggio al suolo che possono essere collocati in un raggio fino a 30 metri dall’abitazione principale. Vediamo le singole categorie e relative misure. Per le casette in legno adibite a ripostiglio per attrezzi, per rientrare in questa casistica, dovranno avere una superficie netta non superiore a 6 metri quadrati con altezza dal suolo non oltre i 220 centimetri. Idem per le piccole serre. Per barbecue e forni non si dovrà superare i 2 metri lineari di altezza e i 4 metri quadrati di ingombro massimo, compresi gli accessori; ovviamente non devono essere collocati vicino alle finestre dei confinanti e non potranno diffondere fumi molesti. Capitolo gazebo, le strutture con copertura ma privi di chiusure laterali, destinati a uso stagionale. Non devono avere altezza superiore a 3 metri lineari e con una superficie inferiore ai 9 metri quadrati se vogliono essere classificati come manufatti privi di rilevanza edilizia. I pergolati, purché armonizzati con il contesto architettonico dell’edificio adiacente e senza copertura artificiale, potranno avere esclusiva funzione ombreggiante e con area inferiore ai 12 metri quadrati. Per le vasche, contenenti acque a scopo ornamentale, il limite è di 6 metri quadrati. Cambiano leggermente le misure per i manufatti a edilizia libera, soggetti alla sola comunicazione dell’interessato.

Advertising