La D’Ambrosio sulla sicurezza stradale

da
Advertising

N7D_2648-retL’obiettivo primario che un’amministrazione deve garantire è la sicurezza stradale. Si deve intervenire per mettere la parola fine ai frequenti incidenti stradali anche molto gravi. Si parte programmando le asfaltature delle strade comunali che negli ultimi 5 anni sono state abbandonate a loro stesse e trovando soluzioni a quelle situazioni più pericolose come via delle Cerbaie all’uscita dell’autostrada, nei pressi del supermercato Conad. Si deve intervenire subito con la segnaletica: strisce pedonali e segnali luminosi che invitino a ridurre la velocità e insieme alle attività commerciali e industriali della zona dobbiamo trovare una soluzione definitiva per mettere in sicurezza quel tratto di strada. L’obiettivo è rendere sicuri i centri abitati, rallentare il transito delle auto nelle frazioni per esempio in via Catalani a Badia Pozzeveri e in via Mammianese Sud a Marginone. A Spianate bisogna rendere sicuro l’incrocio tra viale Puccini e la provinciale dei Biagioni così come sulla Provinciale Romana, l’incrocio per Villa Campanile ha bisogno di essere segnalato in maniera adeguata e su quel tratto di strada in prossimità di Chimenti bisogna intervenire per ridurre la velocità delle auto.
Un incrocio pericoloso è lo sbocco di via Pistoresi-Tappo-Turchetto sulla Romana, a Badia Pozzeveri, per cui ci sono diverse soluzioni che saranno decise coi residenti. Per risolvere alcune di queste situazioni è importante uno stretto rapporto di collaborazione fra Comune e Provincia e l’atteggiamento mai collaborativo e sempre polemico della maggioranza politica altopascese di questi anni ha prodotto come unico risultato quello di diventare l’ultimo fanalino di coda della piana di Lucca.
E’ finito il tempo della polemica, c’è bisogno di soluzioni concrete con l’unico obiettivo di fare il bene del nostro paese.

Sara D’Ambrosio (Candidato Sindaco ad Altopascio)

Advertising