Il Corecom bacchetta il Comune sull’inaugrazione della biblioteca ed altro

da
Advertising

tribunaleIn data 27 maggio 2016 il Corecom della Toscana ha ricevuto una segnalazione  trasmessa dai Consiglieri del Comune di Altopascio e candidati a Sindaco per le elezioni comunali del prossimo 5 giugno, Sara D’Ambrosio e Giovanni Matteo Tori, in merito ad una presunta violazione dell’art. 9 della Legge 28/2000 da parte dell’Amministrazione comunale di Altopascio. In particolare, la segnalazione si riferisce all’inaugurazione della Biblioteca Comunale “Aldo Carrara”, avvenuta il 21 maggio 2016 con alcuni eventi pubblici promossi con azioni di comunicazione istituzionale, tra cui un invito allegato alla segnalazione e comunicati stampa. In tali azioni di comunicazione istituzionale sono presenti in forma personale il Sindaco Maurizio Marchettil, il Vicesindaco Francesco Fagni e l’Assessore alla Cultura Nicola Fantozzi, entrambi candidati alle prossime elezioni comunali. Ricordiamo che il divieto di comunicazione istituzionale previsto dall’art. 9 della Legge 28/2000 è finalizzato ad evitare il rischio che le amministrazioni, nello svolgere attività di comunicazione istituzionale in periodo elettorale, possano fornire, attraverso modalità e contenuti informativi non neutrali, una rappresentazione suggestiva, a fini elettorali, dell’amministrazione stessa e dei suoi organi titolari, sovrapponendo, in tal modo, l’attività di comunicazione istituzionale a quella propria dei soggetti politici. Da una verifica svolta sul sito istituzionale del Comune di Altopascio abbiamo riscontrato la presenza di numerosi comunicati stampa che non rispettano l’art. 9 della Legge 28/2000 nel requisito dell’impersonalità”

Ora la proposta di sanzione passerà all’Autorità di Granzia. Ma in pratica non succederà nulla. Come dimostrato in passato da notevoli inaugurazioni a ridosso delle amministrative in Comuni limitrofi da parte di chi amministrava e si ricandidava.

Advertising