[Altopascio] A Sara D’Ambrosio la fascia di sindaco Nominati i consiglieri

da
Advertising
Sara D'Ambrosio
Sara D’Ambrosio

ALTOPASCIO. Nessuna sorpresa nella composizione del consiglio comunale altopascese, dopo la convalida degli eletti da parte dell’ufficio elettorale centrale e la proclamazione della neo sindaca Sara D’Ambrosio. Con questo primo passaggio l’esponente del centrosinistra, che al ballottaggio ha superato lo sfidante Fagni, ha ricevuto ufficialmente l’incarico di guidare l’amministrazione per i prossimi cinque anni.

Ieri mattina è avvenuta la ripartizione dei seggi e delle preferenze per la composizione dell’assise civica: 10 consiglieri (più il sindaco) alla maggioranza e 6 alla minoranza. Sette i consiglieri del Pd, ossia Daniel Toci (il più votato nel centrosinistra), Marco Remaschi, Martina Cagliari, Ilaria Sorini, Giovanni Pippi, Gaia Stefanini, Francesco Marzano. Con loro, sui banchi della maggioranza, i tre eletti della lista Viviamo Altopascio: Marzia Riccomi, Sergio Sensi e Nicola Calandriello.

I sei consiglieri che occuperanno gli scranni dell’opposizione sono il sindaco uscente Maurizio Marchetti (quasi 700 preferenze), il candidato sindaco Francesco Fagni, Elena Silvano, Fabio Orlandi e Sergio Centoni, tutti della lista Insieme per Altopascio, e Simone Marconi della Lega Nord.

I consiglieri nominati assessori dovranno dimettersi per fare posto ai primi non eletti delle rispettive liste (nell’ordine Adamo La Vigna, Fabio Coppolella, Gabriele Scarmagnani, Vittoria Marranzini, Chiara Licheri, Massimiliano Moreti, Marco Gipo Ghimenti, Maria Cristina Marchetti e Lucia Palazzesi).

Le ultime verifiche hanno confermato l’esclusione del candidato sindaco Matteo Tori. Il decano della politica altopascese non siederà nell’assemblea. Così come l’altro candidato sindaco ed ex consigliere comunale Ferruccio Del Sarto. Adesso il primo cittadino avrà 10 giorni di tempo (ma può farlo anche prima) per convocare il consiglio comunale di insediamento. In quell’occasione la D’Ambrosio dovrà prestare giuramento alla Costituzione e formalizzare la nomina dei cinque assessori, ed eventualmente conferire le deleghe ai consiglieri.

Quindi, e entro venti giorni dalla proclamazione, il consiglio comunale per la presentazione delle linee programmatiche della nuova amministrazione.

Sarà una nomina politica anche quella del presidente del consiglio comunale. Tra i papabili Marzia Riccomi, capolista di Viviamo Altopascio, sempre che non sia indicata come assessore. Un passaggio importante sarà anche la nomina dei responsabili degli uffici e dei servizi e la definizione degli incarichi dirigenziali.

Fonte Il Tirreno

Advertising
Tags: