Montecarlo si tuffa nel Medioevo ricordando il fondatore Carlo IV il 25 e 26 giugno

da
Advertising

searchUna specie di macchina del tempo proietterà le lancette della storia qualche secolo indietro a Montecarlo sabato 25 e domenica 26 giugno. Il sindaco Vittorio Fantozzi sarà uno dei figuranti in costume in una festa che sommerà cultura, storia, folclore, enogastronomia, con la presenza del cibo di strada ma del Medioevo. Sabato 25 e domenica 26 giugno saranno “I giorni dell’imperatore”, in occasione del 700^ anniversario della nascita di Carlo IV di Boemia, colui che dal primo nucleo di Vivinaia, spostò e fondò il paese di Montecarlo sul colle del Cerruglio, molto più protetto dalle scorribande pisane e fiorentine. Un compleanno particolare, dunque, per un personaggio che ha avuto un ruolo preminente nella storia europea. Montecarlo si propone come capitale delle celebrazioni di questo sovrano. I festeggiamenti sono partiti con un libro costituito dalle ricerche storiche degli studenti e la due giorni  in programma in questo fine settimana è stata illustrata in conferenza stampa dal primo cittadino Vittorio Fantozzi, dall’assessore alla cultura Marzia Bassini e dal presidente del Comitato Gemellaggi, professoressa Piera Dell’Osso. Sabato e domenica visite guidate, mostre, degustazioni in via Roma chiusa al traffico e con i negozi aperti. La manifestazione ha il patrocinio, oltre che del Comune, anche di Regione e Provincia di Lucca, ma anche del CCN, Centro Commerciale Naturale. Di particolare interesse la rassegna sull’imperatore che si potrà ammirare in Fortezza il 25 e 26 giugno, poi verrà trasferita in biblioteca fino al 24 luglio con i seguenti orari: dalle 14,30 alle 18,30, il mercoledì dalle 8,45 alle 12,45, il sabato dalle 8,45 alle 12,45 e dalle 17 alle 20. Si tratta di cimeli preziosi dell’ambasciata della Repubblica Ceca a Roma. A 30 chilometri da Praga, infatti, esiste il paese gemello di Karlstejn, che tradotto significa proprio Monte-Carlo, anche questo fondato da Carlo IV gemellato ormai da diversi anni. Coinvolte tutte le associazioni, mentre il Gruppo Storico festeggerà il suo ventesimo anno di esistenza. A ottobre convegno e copie delle corone imperiali in mostra.

Advertising