Nessuno ci ha pensato, la D’Ambrosio è la prima donna sindaco di tutta la Piana eletta dai cittadini

da
Advertising
Sara D'Ambrosio
Sara D’Ambrosio

Sara ormai di record ne ha collezionati molti: prima donna sindaco a Altopascio, ha riportato la sinistra al potere all’ombra della Smarrita dopo decenni, ma è anche la prima sindaca eletta dal popolo, considerando pure gli altri Comuni della Piana. Nicoletta Bassini a Montecarlo è stata prima cittadina nel 1990 ma con le vecchie disposizioni legislative. In ogni caso, di nuovo complimenti. Molte le donne che l’hanno votata. Per il momento è presto ovviamente per giudicarla. La speranza è che conservi questa voglia e questa determinazione come ha fatto per l’azzeramento delle posizioni organizzative. Cancellare certe situazioni cristallizzate è la parola d’ordine, senza paura. Ci risulta che qualcuno nel palazzo abbia già battuto i piedi a terra, chi si è barricato in ufficio. Non sarebbe male nemmeno dare un’occhiata a fratelli, cugini, zii, sorelle di… E ci siamo capiti. D’Ambrosio per ora piace anche a chi non è di sinistra. Ha un pregio enorme: è senza quell’arroganza di cui ci siamo fatti il pieno negli ultimi anni. Adesso però bisogna lavorare, c’è da fare. E se non si approva il bilancio presto sono…cavoli! Del resto questa è una priorità. Si abituerà anche alle critiche. La più scontata è quella riassunta da Simone Marconi, uno che ha cominciato nell’Udc per poi virare nella Lega, con il ritornello classico di migranti e del loro business e dell’arrivo di questi disperati. Il refrain di Salvini che è arrivato due volte a Altopascio senza portare fortuna però a chi ce lo ha chiamato.

Advertising