Lutto al Bama basket Altopascio

da
Advertising

Un lutto improvviso colpisce il Bama basket Altopascio. E’ morto Franco Forassiepi, 62 anni, uno degli storici fondatori del club insieme al presidente Sergio Guidi. Un malore improvviso ha stroncato il dirigente rosablu (ancora frequentatore assiduo alle gare e fino alla passata stagione anche in trasferta come accompagnatore) ieri pomeriggio intorno alle 15 mentre si trovava in un circolo ricreativo di Altopascio. Aveva avuto in passato e anche di recente problemi cardiaci ma niente avrebbe potuto far pensare ad una simile tragedia. Domenica scorsa era atteso all’esordio della “sua “ squadra, quella società che aveva fondato alcuni decenni fa con l’obiettivo di creare una straordinaria opportunità ai ragazzi e alle bambine di praticare sport, in particolare la pallacanestro che amava in modo viscerale. Ieri si è accasciato al suolo esanime mentre si trovava con gli amici. Immediatamente soccorso attraverso il coordinamento del 118, è stato trasportato all’ospedale a Lucca dove i medici si sono prodigati in ogni modo per rianimarlo, ma purtroppo per Franco non c’è stato niente da fare. La notizia è ovviamente volata in quel di Altopascio ma non solo. Un uomo buono (spesso ha aiutato chi scrive nel recuperare in luoghi sperduti della Toscana, dove lui si trovava con la squadra, i tabellini del match), un fratello maggiore e un secondo padre per molti atleti passati e presenti della franchigia, pronto  magari al rimprovero educativo ma anche ad accompagnarli a casa con la sua auto direttamente per guadagnare tempo. Anche se è di secondaria importanza, la partita che si doveva disputare ieri sera alle 21,15 al palabox di via Marconi, contro Pescia, per il secondo turno di Coppa Toscana, è stata rinviata, probabilmente a martedì 13 o mercoledì 14 Settembre. Infatti la formazione di coach Matteoni disputerà il derby di sabato al Palatagliate contro CMB Geonova Lucca e vincendo sarebbe già qualificato, in caso di ko, invece, sarebbe decisiva proprio la partita contro Pescia. “Un dramma che ci ha colpito all’improvviso e per questo ancora più difficile da metabolizzare, sicuramente lo ricorderemo sempre – dichiara a caldo il presidente Sergio Guidi – è sempre stato al mio fianco in questi anni, gli dedicheremo un torneo”.

Advertising