Festa del vino a Montecarlo prolungata di due giorni, iniziative per le vittime del sisma del Centro Italia

da
Advertising

searchLa festa del vino di Montecarlo durerà due giorni in più rispetto alla chiusura prevista per l’11 settembre. La cena con cui le associazioni che gestiscono piazza d’Armi celebrano il lavoro dei volontari diventa aperta al pubblico per devolvere l’incasso alle popolazioni colpite dal terremoto del 24 agosto attraverso il conto aperto dalla comunità montecarlese. Altre due serate speciali, entrambe in Piazza D’Armi, con parcheggi gratuiti. Il 12 settembre dalle 20 con cena a menù fisso al prezzo di 15 euro preparato dalle associazioni (prenotazioni allo 0583/228844). Entrano in campo anche gli chef locali: martedì 13 settembre, sempre dalle 20 piatti tipici della zona di Rieti (la classica amatriciana e vitello alla ciociara) 15 euro, preparata dai rinomati cuochi montecarlesi Antonio Pirozzi e Marco Violini con i vini locali. Le prenotazioni al numero 0583 228881. Nel frattempo proseguono le adesioni all’iniziativa benefica “Un piatto di solidarietà”, promossa da tutte le associazioni che organizzano le sagre sul territorio, in collaborazione con l’amministrazione comunale, le Misericordie e la protezione civile. L’appuntamento è per venerdì 9 settembre alle 19.30, allo spazio sagra di Paganico. Saranno preparati e serviti  gli “spaghetti all’amatriciana”, specialità simbolo di Amatrice. 5 euro a porzione. L’intero ricavato della serata andrà a sostegno della popolazione colpita dal sisma.

 

Advertising