Richiedenti asilo ad Altopascio, trovata la casa per l’accoglienza

da
Advertising

Altopascio, 14 settembre 2016 –

Sarà accolto in una casa singola situata in via Romana Vecchia il gruppo di richiedenti asilo che a giorni arriverà ad Altopascio. La soluzione nasce da un accordo diretto tra la Prefettura di Lucca, la Cooperativa Odissea e un privato che ha messo a disposizione l’abitazione. L’amministrazione comunale segue l’iter da vicino nella piena tutela dei cittadini e per garantire un progetto di integrazione basato sulla condivisione delle scelte, sulla trasparenza e la possibilità concreta di attivare percorsi di volontariato dedicati alla cura del territorio, al recupero di aree dismesse o abbandonate e al supporto nella manutenzione del decoro urbano.
«Come prima cosa – interviene il Sindaco Sara D’Ambrosio – mi sono recata a casa dei cittadini residenti in quella zona di Altopascio per informarli di persona sulla situazione, presentare loro i referenti della Cooperativa che saranno più operativi nella casa, illustrare il progetto di accoglienza che sarà attivato. Il passaggio con la cittadinanza era per me fondamentale: un modo per coinvolgere direttamente le persone, per rassicurarle e per costruire con loro e con tutti gli altri abitanti di Altopascio un rapporto basato sulla fiducia e sulla trasparenza». Al momento non è chiaro il giorno in cui arriveranno ad Altopascio i migranti richiedenti asilo: di sicuro c’è che saranno al massimo 15. «Penso – continua la prima cittadina – che di fronte all’emergenza un amministratore pubblico non possa voltarsi dall’altra parte: in questo senso mi sono sempre dichiarata favorevole all’accoglienza, purché fosse calata nel contesto in cui si va ad operare e gestita attraverso piccoli numeri. In buona sostanza non avrei mai accettato – come poi ho dimostrato – soluzioni imposte a tavolino o scelte di luoghi inappropriati, come alberghi, grandi strutture dismesse, tendopoli, che portano con sé, proprio per la loro configurazione fisica, un alto rischio di creare ghetti inaccessibili». Sul tema dei richiedenti asilo il Sindaco e la giunta in generale restano a disposizione per chiarimenti e informazioni.
«È mia intenzione – conclude D’Ambrosio – mettere all’ordine del giorno del prossimo consiglio comunale la questione sicurezza, proprio per generare un patto di reciprocità tra amministrazione, cittadini e autorità competenti. Questo è lo stesso motivo che mi ha spinta a chiedere un incontro urgente con il Sottosegretario di Stato del Ministero dell’Interno, Domenico Manzione, con il Prefetto di Lucca, Giovanna Cagliostro, con il Comandante provinciale dell’Arma, Marco Rosi, e con il Comandante della Stazione dei Carabinieri di Altopascio, Gianni Arras».

Advertising