Riunione sui migranti

da
Advertising

searchCoinvolgimento di altri cittadini, proselitismo graduale con volantinaggio e raccolta firme per ottenere la solidarietà di tutta la popolazione del territorio di Altopascio, in previsione di ulteriori arrivi di migranti, visto che comunque per la media stabilita dal Ministero dell’interno nella cittadina del Tau dovrebbero esserne ospitati 26 e non è detto che non vengano scelte altre abitazioni, magari offerte da privati allettati dal business. E’ l’obiettivo principale attualmente del neonato comitato, insediatosi ufficialmente (da definire il nome) che lotterà contro la decisione del sindaco di Altopascio Sara D’Ambrosio di accogliere i profughi. Un organo però che dovrà essere totalmente apolitico e apartitico, come ribadito nella riunione di lunedì sera. Consiglieri comunali ed esponenti dei partiti condurranno l’offensiva istituzionale, la gente comune invece dovrà impostare la battaglia su molti altri aspetti, suggeriti anche dai politici locali e che verranno vagliati dal direttivo della costituenda associazione. Presenti il capogruppo dell’opposizione Fagni e l’ex sindaco Marchetti, oltre ad esponenti di Fratelli d’Italia e Lega. Evitare etichette politiche, specialmente di destra, è il monito del sindaco di Montecarlo Vittorio Fantozzi, presente all’assemblea. Confermata l’organizzazione della marcia su Altopascio sulla Romana per i primi giorni di ottobre.

Advertising