Furti e truffe Altopascio

da
Advertising

carabinieriVoleva trascorrere l’ultimo spicchio di vacanze al mare e stava cercando una casa in affitto in Versilia. Ha trovato su un sito la recensione di una abitazione a Forte dei Marmi che sembrava adattissima al suo scopo, così ha concordato con il presunto titolare, un prezzo stracciato da bassa stagione balneare. Ha pagato una caparra come anticipo di 200 euro e si è recato nel Comune famoso per il turismo glamour, dai russi alla villa di Massimo Moratti. Peccato però che quell’appartamento non è mai esistito. Un fantasma. La vittima del raggiro, un altopascese di 55 anni ha presentato denuncia ai carabinieri che hanno avviato le indagini scoprendo e denunciando l’autore della truffa, un campano di 20 anni. I militari dell’Arma della stazione del Tau sono riusciti brillantemente ad assicurare alla giustizia altri truffatori telematici. L’ultimo si era proposto su un sito specializzato (estraneo ai fatti), come venditore di cerchi in lega per auto. Prezzo ottimo, che un altopascese avrebbe voluto sfruttare l’occasione. L’inserzionista ha chiesto una ricarica postepay come caparra di un centinaio di euro, salvo poi rendersi irreperibile. La merce ovviamente non è mai arrivata e al malcapitato non è rimasto altro che sporgere denuncia all’Arma che ha individuato l’autore del giochetto.  Infine furto al Centro Vendita di metano, ubicato in località Riatri, nella frazione di Spianate. I malviventi dopo aver rovistato dappertutto si sono dovuti accontentare di circa 50 euro dopo aver spaccato una porta. Non è la prima volta che l’attività finisce nel mirino dei soliti ignoti. Indagheranno anche in questa circostanza  i carabinieri di Altopascio.

Advertising