L’asilo Primo Volo esempio in Regione

da
Advertising

Trenta organizzazioni toscane in mostra, per raccontare il meglio del Tuscany Approach nei sistemi educativi dei servizi per l’infanzia. Tra queste, anche il Comune di Altopascio con l’esperienza del nido comunalePrimo Volo”. Da ieri, e fino al 21 novembre, il Museo dell’Istituto degli Innocenti di Firenze, infatti, raccoglie in un ampio percorso espositivo gli esempi migliori di quel modello toscano dedicato alla prima infanzia e raccontato nel volume pubblicato alcuni anni dai professori Aldo Fortunati e Enzo Catarsi. Un’operazione che ha radunato gli specifici contributi di trenta organizzazioni toscane – comuni, zone educative, cooperative, centri e istituzioni di ricerca, oltre, ovviamente, alla Regione Toscana – accolte in un unico filone narrativo per favorire il confronto tra le stesse e mettere in luce i rapporti con altre esperienze simili a livello internazionale. Non è un caso che sia proprio il nido “Primo Volo” a rappresentare il capoluogo altopascese. Gestito dalla cooperativa “La Luce”, la realtà educativa ha già in più occasioni dimostrato l’eccellenza formativa proposta, raccontata anche a luglio scorso nella rivista europea “Le Furet”, con sede a Parigi, che si occupa in modo specialistico dei servizi educativi della prima infanzia. Un’eccellenza che si basa proprio sull’applicazione del Tuscan approach nel rapporto con i bambini, tra gli educatori, con i genitori e all’interno degli stessi ambienti scolastici, che diventano parte integrante del percorso di crescita, basato essenzialmente sullo sviluppo dell’autonomia del bambino. «Insieme al coordinatore pedagogico del Comune, Gian Mario Bertozzi, e al vicesindaco Daniel Toci – spiega l’assessore alla scuola, Ilaria Sorini – siamo andati a Firenze per partecipare all’inaugurazione della mostra “A Tuscan Approach to children’s education”, all’interno della quale un pannello è dedicato proprio al nido di Altopascio. Dall’attenzione al bambino alla sua autonomia, dall’accoglienza e coinvolgimento delle famiglie al suo inserimento nel tessuto territoriale in cui opera, il nido “Primo Volo” rappresenta un fiore all’occhiello del Comune di Altopascio. La capacità di lavorare in gruppo, la trasparenza pedagogica e la formazione continua degli operatori, poi, fanno il resto: una realtà da valorizzare, far conoscere e su cui continuare a investire».

Advertising