Rapinato rappresentante di gioielli

da
Advertising

carabinieriConoscevano le sue abitudini, i tragitti, i percorsi. Due malviventi incappucciati hanno pedinato un rappresentante di gioielli di 56 anni originario di Buggiano, in Valdinievole, mentre si recava all’appartamento di un amico residente in via Regione Emilia di Altopascio per depositare i preziosi nella sua cassaforte, nel timore che quella di casa sua non fosse troppo sicura. Giunto in prossimità dell’abitazione dell’amico, il professionista veniva intercettato dai banditi che lo picchiavano con un bastone, colpendolo pure alla testa. Ferito e dolorante veniva soccorso dall’altopascese il quale, sentite le urla, si è precipitato fuori a verificare la situazione e pure lui veniva percosso dai banditi che scappavano con il campionario dell’orafo attraverso i campi. E’ molto probabile che avessero auto e complici pronti alla fuga. Il bottino sarebbe ingente, tra i 50 e i 100 mila euro secondo una prima stima. Sul posto giungevano immediatamente i carabinieri della stazione di Altopascio e i colleghi del Norm di Lucca per avviare le indagini. Le vittime della rapina venivano condotte da una ambulanza all’ospedale per accertamenti ma le loro condizioni non destano preoccupazioni. Le ricerche sono in corso in tutta la Piana e non solo, visto che Altopascio si trova al confine di quattro province ed è limitrofa alla Valdinievole e al comprensorio del cuoio. L’ultimo precedente del genere, accadde all’incirca un anno fa a Montecarlo, dove l’auto di un rappresentante di oro venne speronata dai banditi. Anche in quel caso ci fu molta apprensione per un fatto che suscitò clamore, con la sicurezza in primo piano.

Advertising