Telecamere mobili per stanare chi abbandona rifiuti

da
Advertising

Il Comune di Altopascio acquista le telecamere mobili per scovare chi abbandona i rifiuti. La decisione della giunta è motivata dal fatto che spesso, nei luoghi pubblici o privati più in periferia, meno vicini ai centri abitati, si ritrovano discariche a cielo aperto, cumuli di immondizia, con situazioni precarie a livello igienico. Ma il Municipio del Tau va oltre nella lotta per la civiltà. A seguito di una ricognizione di Ascit, sembra che la raccolta differenziata non venga eseguita in modo impeccabile da alcuni nuclei familiari. “Per il momento stiamo facendo una campagna di sensibilizzazione – spiega il sindaco Sara D’Ambrosio – ma è chiaro che se ci fosse una recidiva e certe persone o famiglie intere dovessero risultare inadempienti, in futuro potremmo pensare anche una eventuale sanzione”. Intanto, in tema di sensibilizzazione, con cappellini, guanti e rastrelli, gli studenti della scuola media di Altopascio hanno ripulito il parco Aldo Moro e le Mura castellane in occasione della settimana europea per la riduzione dei rifiuti con Legambiente Circolo Piana di Lucca e Istituto comprensivo.

Advertising