MODENA – Intervento di riqualificazione di alcune strade del territorio modenese —

da
Advertising

La Giunta comunale ha dato il via libera  alla riqualificazione di oltre 50 mila metri quadrati di strade del territorio modenese.
In centro storico, nelle vie Emilia, Università e in piazza Matteotti, verrà realizzata una manutenzione straordinaria della pavimentazione con l’eliminazione delle barriere architettoniche . Gli interventi partiranno nel mese di aprile 2017.

L’intervento di riqualificazione del suolo pubblico, la cui conclusione è prevista per settembre 2017, è finalizzato a sanare le vie cittadine maggiormente ammalorate.
In particolare, le strade su cui è previsto l’intervento sono 15: le vie Moreali, Braghiroli, Campori, l’incrocio tra viale Italia e via San Faustino, lo svincolo in ingresso da via Nonantolana della tangenziale Pasternak (direzione Bologna), tratti dell’ingresso autostradale Modena nord e delle vie Vignolese, Don Minzoni, Reiter, Nonantolana, Morane (tra le vie Pavia e Gobetti), Emilia ovest, Giardini, Corassori e Storchi.
I 950 mila euro previsti per l’intervento, sulla base del progetto esecutivo redatto dal settore Lavori pubblici del Comune, saranno utilizzati per realizzare lavori di fresatura, scarifica, risanamento delle pavimentazioni, messa in quota e sostituzione di caditoie, lapidi d’ispezione e chiusini, costruzione o ricostruzione di pozzetti di ispezione e di piccoli tratti di fognatura, posa di tratti di cordonate per ciclabile, marciapiedi e aiuole, ed esecuzione di segnaletica stradale.
L’intervento in centro storico, il cui termine è previsto per fine novembre 2017, prevede il recupero e la riqualificazione di un tratto di via Emilia centro, di vari tratti di piazza Matteotti e della via adiacente attraverso il riutilizzo dei cubetti di porfido esistenti, oltre a un intervento mirato dedicato all’eliminazione delle barriere architettoniche in vari punti.
Su via Università, per dare continuità all’intervento eseguito negli anni precedenti su via Castellaro, via San Carlo e via Scudari, è stato redatto un progetto di riqualificazione completa che prevede l’adeguamento fognario principale oltre alla rete di scolo delle acque piovane, la ripavimentazione completa riutilizzando il piano stradale esistente in cubetti di porfido e il rifacimento dei marciapiedi in lastre naturali. Sempre per quanto riguarda il centro storico, è stato previsto un intervento di sistemazione e di rimessa in quota di lastroni storici in granito in vari punti per renderli più fruibili all’uso pedonale.

Advertising