[ GROSSETO ] – Si accendono i riflettori sul “Premio internazionale Scriabin”

da
Advertising

Mercoledì, 15/02/17 13:44

Si accendono i riflettori sul “Premio internazionale Scriabin”


 

A Grosseto 70 talentuosi giovani pianisti da tutto il mondo. Da lunedì 20 a domenica 26 febbraio, al teatro degli Industri.

Sarà un festival dei più talentuosi pianisti da tutto il mondo quello in programma a Grosseto, dal 20 al 26 febbraio, con il Premio internazionale Scriabin. La manifestazione, promossa e organizzata dall’associazione musicale Scriabin insieme al Comune di Grosseto, porterà nel capoluogo maremmano 70 giovani musicisti d’età compresa tra i 18 e i 35 anni provenienti da 24 Paesi di diversi continenti.

Saranno infatti rappresentati l’Italia, il Giappone, la Sud Corea, la Germania, la Russia, la Bielorussia, la Turchia, il Canada, la Cina, l’Inghilterra, la Malasya, la Romania, l’Ucraina, il Vietnam, l’Ungheria, la Polonia, la Spagna, la Bulgaria, gli Usa, la Thailandia, la Lituania, la Georgia, Taiwan e l’Azerbaijan. Una settimana all’insegna dei virtuosismi e della musica classica, in cui i pianisti si sfideranno a colpi di note sul palco del teatro degli Industri, al cospetto di una giuria internazionale composta da Antonio Di Cristofano, presidente, Ilja Scheps, Ratimir Martinovic, Vahan Mardirossian, Vincenzo Balzani, Anna Maria Stanczyk, Chenxi Li, Mihai Ungureanu e Siavush Gadjiev.

“Grosseto è una città vivace e capace di alimentarsi dei suoi e degli altrui talenti, delle idee e delle progettualità, che anche in ambito culturale possiamo sperimentare ogni giorno. L’anno è appena iniziato e già si presentano iniziative musicale di respiro internazionale – dice il sindaco di Grosseto, Antonfrancesco Vivarelli Colonna -, come il Premio pianistico Scriabin, che questa amministrazione comunale sostiene con grande entusiasmo. Da parte nostra la più ampia disponibilità e collaborazione per dare ancora maggiore lustro alla bontà di un evento da curare con la massima attenzione e con un pizzico di sano orgoglio”.

I giovani pianisti si esibiranno al teatro degli Industri nelle fasi eliminatorie a partire da martedì 21 febbraio fino ad arrivare alla finale in programma domenica 26 febbraio alle 17, sempre sul palco di via Mazzini. Al primo classificato andrà una borsa di studio di 6.000 euro, una targa, il diploma e un calendario di concerti. Al secondo una borsa di studio di 3.000 euro, una targa e il diploma, mentre al terzo classificato una borsa di studio di 1.500 euro, una targa e il diploma. È inoltre previsto il premio speciale “Giovanni Marini” equivalente a una borsa di studio di 1.000 euro per la migliore esecuzione di un brano di Scriabin e il premio speciale del pubblico ovvero una borsa di studio di 500 euro in base alla votazione del pubblico nella serata finale.

“Il Premio Scriabin è uno di quegli appuntamenti che portano Grosseto nel mondo. E che porta in città un bello spaccato del talentuoso mondo dei giovani pianisti da tutti i continenti – ha aggiunto il vice sindaco e assessore alla Cultura, Luca Agresti -.La rassegna che anche quest’anno si svolgerà nello storico teatro degli Industri ci riempie di gioia e ci onora, regalandoci una settimana di grandi esibizioni e un momento di gratificante confronto. Una vetrina imperdibile per promuovere sì il nostro territorio, ma anche le sue eccellenze come chi, lavorando tenacemente a questo progetto, è riuscito a farne un evento di richiamo internazionale”.

Programma dei concerti serali

lunedì 20 febbraio, teatro degli Industri, ore 19

Aidan Mikdad (Olanda), vincitore della passata edizione: Beethoven – Sonata n. 7 in re maggiore op. 10 n. 3, Ravel – La Valse, Prokofieff – Sonata n. 7 in sib maggiore op. 83;

– martedì 21 febbraio, teatro degli Industri, ore 20

Pavel Shatskiy (Russia): Scarlatti  – Sonate K. 115 e K. 166, Schubert – Wanderer Fantasia D. 760, Scriabin – Preludi op. 11 nn. 4, 14, 11, 15, 18, 24, Scriabin – Sonata No. 6 op. 62;

mercoledì 22 febbraio, teatro degli Industri, ore 20

Xin Wang (Cina) e Florian Koltun (Germania): Mozart – Sonata in Do maggiore per pianoforte a 4 mani, Schubert – Fantasia per pianoforte a 4 mani in fa minore;

giovedì 23 febbraio – teatro degli Industri, ore 20

Marian Sobula (Polonia): Omaggio a Chopin – Scherzo in si minore op. 20, Scherzo in si bemolle minore op. 31, Andante spianato e Grande Polacca brillante in mi bemolle magg. op. 22, Waltz in la bemolle magg. op. 34, Polacca in la bemolle magg. op. 53;

venerdì 24 febbraio – teatro degli Industri, ore 20

Mario Coppola (Italia), Omaggio a Sergio Fiorentino: Scarlatti/Fiorentino – Sonata in si minore, Bach/Fiorentino – Preludio dalla sonata in sol minore, Umann/Fiorentino – Die Lotusblume e Widmung, Fauré/Fiorentino – Aprés un Reve, Strauss/Fiorentino – Der Rosenkavalier, paganini/fiorentino La Chasse, Beethoven – Sonata op. 110 n. 31 in lab maggiore.

Sabato 25 febbraio, alle 17, nella sala espositiva di Clarisse arte si terrà una conferenza con relatore Ettore Candela che condurrà il pubblico attraverso le Sonate per pianoforte di Scriabin, la trasfigurazione del cosmo e la dissoluzione nell’estasi.

Nel corso della serata finale, prima della premiazione dei vincitori, sarà effettuata l’estrazione del premio legato alla lotteria promossa dal Rotary international di Grosseto. I fondi raccolti saranno utilizzati per la campagna di vaccinazioni contro la poliomelite nei Paesi in cui si è registrata negli ultimi anni una grave recrudescenza.

La serata finale sarà ripresa e trasmessa in diretta streaming su Teatro Tv (teatrotv.it).

 

  <small><small>

</small></small>


Fonte: Comune di Grosseto

Advertising