[REGIONE EMILIA ROMAGNA] Il 2017 è l'anno dei borghi italiani. Parte un progetto di valorizzazione

da
Advertising

La promozione è coordinata dalla Regione Emilia-Romagna e finanziata dal Mibact con oltre 1 milione di euro

Foto di Marco Nerieri, archivio Agenzia di informazione e comunicazione Regione Emilia-RomagnaSono oltre mille in Italia e spesso celano veri e propri gioielli del patrimonio artistico-culturale nazionale. È dedicato ai borghi e alla loro scoperta il 2017 così come aveva anticipato lo scorso anno il ministro dei Beni, delle attività culturali e del turismo, Dario Franceschini, dopo che la Regione Emilia-Romagna aveva lanciato, come capofila insieme ad altre 17 Regioni, il progetto “Borghi – Viaggio Italiano”, che ora farà da volano all’iniziativa nazionale.

Finanziato con oltre un milione di euro, l’anno dei borghi vede accanto al Ministero, 18 Regioni, oltre alle associazioni e agli operatori, coordinate in un’unica strategia di valorizzazione dei borghi italiani con l’obiettivo di una promozione turistica capace di creare occupazione. Se ne è parlato stamane a Roma in un convegno cui ha partecipato, tra gli altri oltre al ministro Franceschini, l’assessore regionale dell’Emilia-Romagna a Turismo e Commercio, Andrea Corsini.

“È questa l’Italia migliore, l’Italia poco nota e diffusa che vogliamo promuovere anche a livello internazionale come espressione del nostro migliore stile di vita- ha affermato l’assessore Corsini-. I borghi sono dei veri e propri scrigni che racchiudono eccellenze artistiche, culturali, paesaggistiche ed enogastronomiche. È con soddisfazione che, come Regione Emilia-Romagna, ci apprestiamo a coordinare questo progetto di sistema che vede per la prima volta ben 18 Regioni insieme unire i propri sforzi su obiettivi comuni e condivisi”.  

Secondo molti esperti di turismo internazionale, nella riscoperta dei centri storici italiani oggi meno conosciuti rispetto alle grandi città d’arte, in cui però è conservata una parte consistente del patrimonio artistico e culturale italiano, si cela un asset strategico per il futuro. Un vero e proprio tesoro nascosto che può essere fortemente competitivo a livello globale, rivolgendosi a un target raffinato e colto.

Il progetto “Borghi – Viaggio Italiano”
La creazione di un sistema di promozione coordinata tra 18 Regioni italiane per meglio competere sul mercato turistico internazionale ha un potenziale enorme in buona parte ancora da esplorare, in grado di avanzare proposte che vadano oltre il classico soggiorno: un viaggio esperienziale che oggi viene fortemente richiesto dagli appassionati, alla ricerca di sensazioni autentiche in luoghi meno conosciuti, anche in periodi destagionalizzati, attraverso la riscoperta di prodotti tipici e tradizioni, e in definitiva del benessere come qualità del vivere.
In quest’ottica il progetto “Borghi – Viaggio Italiano” punta a far conoscere e proporre a livello nazionale, ma ancor più internazionale, circa mille tra borghi e località legate a illustri personaggi della cultura italiana: i Borghi d’Italia, i Borghi Storici Marinari, i Borghi delle terre Malatestiane e del Montefeltro, i Paesaggi d’autore.

Fonte: Regione Emilia Romagna

Advertising