[ REGIONE TOSCANA ] Business e innovazione: ricerca, pubblica amministrazione e imprese si incontrano a Toscana Tech il 27 e 28 febbraio

da
Advertising

FIRENZE – Due giorni fitti di presentazioni, seminari e conferenze ma anche di incontri e di confronti tra le aziende, piccole e grandi, e chi fa ricerca.

La Regione organizza la prima edizione di “Toscana Tech”, un evento che vuole diventare punto di riferimento per il sistema delle imprese, manager, pubbliche amministrazioni, università, centri e laboratori di ricerca, investitori e stampa specializzata che desiderano conoscere le nuove tecnologie e cogliere le opportunità offerte dai fondi di finanziamento regionali, nazionali e europei: uno sguardo a trecentosessanta gradi dal mondo digital alle start up più promettenti, dalla fabbrica intelligente 4.0 alla formazione (necessaria) che ne consegue, dalle connessioni con l’apprezzato mondo della ricerca toscano all’agenda digitale o come la pubblica amministrazione prova (e riesce) ad attrarre investimenti da fuori Toscana. Tutti insieme, come un’orchestra ben accordata, per crescere e aggiornarsi: per avere imprese più competitive e (auspicabilmente) con più posti di lavoro, per agganciare la ripresa economica tanto attesa.

Le date
L’appuntamento sarà il  27 e 28 febbraio 2017 a Firenze a Villa Vittoria, che è il Palacongressi della città, e quest’anno coinciderà anche con l’evento annuale del Por Fesr, il Fondo europeo di sviluppo regionale.
Da anni la Regione investe in ricerca, competitività, aumento delle competenze, crescita professionale e aziendale per sostenere e stimolare le imprese e i professionisti toscani a restare sintonizzati su tutto ciò che nel mondo, velocemente, si muove.  E’ da queste premesse che è nato il brand Toscana Technologica e la scelta di dedicare, quest’anno, un evento specifico all’approfondimento e al confronto su una rivoluzione che non riguarda solo la manifattura, ma anche l’agricoltura, i servizi, il turismo se non addirittura la pubblica amministrazione stessa e che interessa i modi con cui si fa produzione ma anche come si offrono servizi e si organizza la rete commerciale.

Un confronto anche con l’Europa
A “Toscana Tech”, oltre alla Regione interverrà anche, per l’Unione europea, la commissaria per le politiche regionali Corina Cretu, che parteciperà il primo giorno alla tavola rotonda dedicata all’industria 4.0 assieme al presidente della Toscana Enrico Rossi. Saranno presenti anche rappresentati del governo. Il tema del primo confronto è come le politiche europee, nazionali e regionali possono aiutare la modernizzazione industriale, ma si farà il punto anche sullo stato dell’arte e le tendenze della ricerca e innovazione, si cercherà di capire se esiste un modello percorribile per le pmi, le piccole e medie imprese che in Toscana costituiscono la maggior parte delle aziende, ci sarà una finestra anche dedicata al punto di vista delle imprese, che poi, nel pomeriggio, con una semplice iscrizione on line, avranno l’opportunità, gratuita, di scoprire le ultime novità della ricerca pubblica e privata, conoscere nuovi prodotti e servizi, tecnologie e prototipi, incontrare gli sviluppatori e ideatori e approfondire l’applicabilità e i benefici per la propria azienda.

L’assessore alle attività produttive Stefano Ciuoffo aprirà invece la sessione pomeridiana del 27 febbraio con una tavola rotonda dedicata a strategie ed esperienze regionali di digitalizzazione delle Pmi. Con l’occasione alcune regioni europee, dalla Spagna al Belgio, dall’Ungheria alla Finlandia, racconteranno le loro esperienze. Lo stesso giorno si parlerà anche di formazione ed ancor di più il secondo giorno, accanto a fondi di investimento ed altri strumenti a disposizione delle imprese.

Nuove idee per far business
Durante il workshop “La Toscana Regione d’Europa” il pomeriggio del 27 febbraio saranno illustrati i risultati della programmazione 2007-2013, le nuove opportunità FESR per il 2014-2020 e alcune best practice. Ci sarà anche una premiazione: il concorso Ris3 Toscana Contest si era chiuso il 31 dicembre e nella due giorni di Toscana Tech saranno premiate le migliori idee di ricerca e business presentate da studenti, dottorandi, ricercatori e startupper.

Per partecipare
Programma e maggiori informazioni sono disponibili su www.toscanatechnologica.it. La partecipazione all’evento è gratuita, previa iscrizione che si può fare on line sempre dalle pagine del sito.  La due giorni potrà essere seguita anche sui social: l’hashtag dedicato è #ToscanaTech.

Fonte: Regione Toscana

Advertising