Capannori Una “variantina” al regolamento urbanistico per rendere più competitivo il territorio e migliorare la sicurezza stradale

da
Advertising

Capannori –

L'assessora all'urbanistica silvia Amadei

Realizzare nuove infrastrutture viarie come rotatorie e parcheggi, favorire l’eliminazione delle aree di degrado, agevolare la creazione di piccole imprese rivolte in modo particolare a giovani e a donne, consolidare le attività produttive esistenti, valorizzare il sistema turistico e ricettivo ed eliminare l’edificabilità dei terreni se richiesta. Sono questi i punti chiave della variante parziale al regolamento urbanistico per la quale l’amministrazione comunale si appresta ad avviare il procedimento rendendo attuabili gli indirizzi di pianificazione approvati lo scorso anno e discussi coi cittadini durante un percorso partecipativo. Nei prossimi giorni l’atto passerà all’esame della commissione consiliare, per poi approdare in consiglio comunale.

“Con questa ‘variantina’ vogliamo porre le condizioni per migliorare alcuni aspetti del nostro territorio, incrementandone la competitività e la bellezza, oltre a renderlo più funzionale e sicuro sotto il profilo delle infrastrutture – spiega l’assessora all’urbanistica, Silvia Amadei – I cambiamenti recepiscono le esigenze della comunità e allo stesso tempo contengono gli elementi che contraddistinguono l’operato della nostra amministrazione comunale. I benefici saranno quindi per tutta la popolazione”.

Per quanto riguarda le infrastrutture, si prevede la realizzazione di nuovi parcheggi in alcune delle zone a maggiore densità abitative e di rotatorie in alcune delle strade più transitate. Una particolare attenzione viene data anche ad alcune vie collinari, dove la carreggiata è particolarmente stretta, ampliando la stessa in modo che i mezzi possano scambiarsi. L’obiettivo di tutte le previsioni è quella di migliorare la sicurezza.

Sul fronte imprenditoria e attività produttive sono introdotte alcune modifiche volte a favorire la produzione di beni e servizi e la nuova imprenditorialità nei settori dell’agricoltura, dell’allevamento, dello sport e dei servizi.
Attraverso questo strumento di pianificazione urbanistica l’amministrazione comunale di Capannori vuole anche dare impulso allo sviluppo del sistema turistico. Si valorizza e si incentiva l’offerta sia attraverso il recupero di immobili sia attraverso la ricezione turistica in spazi aperti. In questo senso si prevedono aree di sosta per i camper da realizzarsi nelle zone più baricentriche del comune; finora questi spazi non erano previsti a Capannori ma l’amministrazione comunale ha registrato l’esigenza in tal senso da parte dei turisti.

La “variantina”, inoltre, attraverso alcune modifiche tecniche, favorisce gli interventi di riqualificazione di alcuni edifici per contrastare il degrado e migliorare il decoro urbano dei paesi. Novità anche per le frazioni di Capannori, Tassignano e Lunata, con cambiamenti in linea con il progetto “Capannori città”.

Per incentivare l’iniziativa dei privati proprietari di aree sottoposte ad ambiti di perequazione a consorziarsi e a dare avvio alle procedure di attuazione della previsione edificatoria sono inoltre introdotte alcune modifiche alla normativa. Infine vengono stralciati alcuni lotti edificabili, come richiesto dai proprietari. 

Advertising
Tags: