[Lucca] La Geonova espugna anche Carrara e si tiene a ritmo playoff

da
Advertising

Lucca –

Cmc Carrara – Geonova Lucca 57-67

CARRARA: Tognozzi ne, Lorenzi 13, Donati 6, Fiaschi 5, Leporati, Mancini 9, Peselli, Borghini 10, Giananti, Ferrari 14. All. Dell’Innocenti

GEONOVA: Lombardi 2, Drocker 5, Loni 13, Danesi 14, Russo ne, Del Debbio 7, Puccinelli, Cecconi ne, Santini, De Falco 8, Pierini 6, Benini 12. All. Piazza

ARBITRI: Montalbetti di Empoli (Fi) e Bellucci di Livorno (Li)

NOTE: parziali 14-14, 27-36, 40-51

Due punti fondamentali per la Geonova che sfata il tabù della palestra Dogali, vince a Carrara e si avvicina a grandi falcate al primo obiettivo stagionale della salvezza diretta.

I padroni di casa stanno avanti solo nei primi minuti, con un break di 7-2 siglato da Ferrari e Lorenzi, poi i biancorossi iniziano subito a macinare gioco, trovano la parità sul 10-10 con Del Debbio e chiudono la prima frazione in perfetto equilibrio. L’inerzia però è decisamente cambiata nell’incontro per nel primo minuto del secondo quarto Del Debbio e Loni segnano due triple che scavano il primo solco e mandano definitivamente avanti i lucchesi. Carrara ci prova con Fiaschi ma una tripla del rientrante Drocker rispedisce indietro i padroni di casa con il vantaggio che arriva in doppia cifra prima dell’intervallo (25-36) dove le squadre si presentano staccate di 9 punti.

Lucchesi sempre avanti ma mai in grado di chiudere l’incontro definitivamente se non poi negli ultimi minuti quando raggiungono anche il massimo vantaggio di 14 punti (53-67) per poi amministrare senza problemi.

Il commento di coach Giuseppe Piazza: «La sensazione è che forse abbiamo sprecato un po’ troppo concedendo ancora una volta più tiri e possessi agli avversari. E’ un dato che si ripete nel tempo e che rappresenta il nostro tallone d’Achille. Per fare un salto di qualità e pensare ai primi posti dobbiamo fare questo ulteriore passo in avanti con maggiore solidità a rimbalzo e gestione dei possessi. Stasera abbiamo tirato molto meglio degli avversari ma è un dato che non ci dà alcuna certezza. Per questo siamo obbligati ad aumentare il numero dei nostri possessi. In ogni caso la vittoria di oggi mi rende contento perché qui a Carrara non avevamo mai vinto e questa è una squadra che storicamente soffriamo. In più questi due punti ci mettono quasi al sicuro dai playout. Ora siamo più vicini al nostro primo obiettivo stagionale».

Fonte Verde Azzurro

Advertising