[REGIONE EMILIA ROMAGNA] Nasce "Giovazoom", da domani on line il nuovo portale. Presentazione all'Urban center di Bologn…

da
Advertising

Diretta facebook e via web radio, twitter, collegamenti in diretta, confronto con l’assessore regionale Mezzetti

Sarà on line da domani (all’indirizzo http://www.giovazoom.it/), mercoledì 22 febbraio, Giovazoom, il nuovo portale delle politiche giovanili della Regione Emilia-Romagna. Per presentarlo alle ragazze e ai ragazzi e raccogliere pareri e proposte, l’Assessorato regionale alle Politiche piovanili ha organizzato un momento di confronto con l’assessore Massimo Mezzetti negli spazi dell’Urban Center all’interno della Biblioteca Sala Borsa di Bologna.

L’appuntamento, in programma per le ore 15 di domani, verrà anche trasmesso in diretta attraverso il canale facebook @GiovaZoom. Ragazze e ragazzi potranno interloquire con l’assessore commentando la diretta su facebook o utilizzando l’hastag #giovazoomday su twitter.

Sono inoltre previsti collegamenti in diretta con alcuni spazi di aggregazione e centri culturali presenti in regione: lo Spazio2 di Piacenza, Officina15 dell’Appennino bolognese, Villa Barbolini di Campogalliano e gli spazi Quake e Cisim del Comune di Ravenna.
Chi vorrà potrà inoltre seguire la presentazione ascoltando Radio Sonora, la web radio della Bassa Romagna che la Regione ha sostenuto proprio grazie ai fondi della legge regionale sulle politiche giovanili.

Lo spazio dell’Urban Center sarà a disposizione di studenti, associazioni, operatori degli Informagiovani per una generale riflessione sull’insieme delle politiche regionali, quelle attuali ma anche quelle che i ragazzi vorrebbero veder realizzate. Un evento diverso dal solito, quindi, per uno strumento di comunicazione sul quale l’Assessorato è al lavoro da tempo e che presenta molti elementi di novità.

Giovazoom logoLe novità del nuovo portale
Sono stati rinnovati radicalmente i contenuti, il linguaggio e anche i servizi: l’obiettivo è rendere i giovani sempre di più protagonisti e partecipi. Vi sarà, ad esempio, la possibilità di utilizzare un’agenda condivisa, ossia uno spazio dove ragazze e ragazzi potranno far annotare gli appuntamenti che vogliono mostrare a tutti. Nel portale, che avrà i contenuti principali tradotti anche in lingua inglese, è presente un sistema di geolocalizzazione di alcuni spazi che offrono servizi utili per i giovani: dai centri di aggregazione agli spinner point, dagli spazi di coworking e fab-lab alle sedi di Azienda Casa, dagli sportelli Informagiovani ed Eurodesk alle sedi di Ergo.

Questi sono solo i primi esempi di strutture che sono state mappate, il resto dovranno sceglierlo gli interessati. Anche in questo caso, come per l’agenda e per i contenuti delle aree tematiche, dovranno essere i giovani a segnalare informazioni aggiuntive, nuovi spazi nella mappa, dati da integrare.

Fonte: Regione Emilia Romagna

Advertising