Firenze Scaletti: "Il nuovo sovrintendente delle Fondazioni Lirico Sinfoniche e del Maggio Musicale sarà anche uomo di cultura"

da
Advertising

Questo l’intervento della consigliera Cristina Scaletti (La Firenze Viva)

 

“È con grandissima soddisfazione che raccolgo la disponibilità della Presidente Giuliani e del Presidente Tenerani, che ringrazio, e delle rispettive commissioni a far propria la mia mozione che proponeva di adoperarsi affinché tra i criteri di scelta per i Sovrintendenti delle Fondazioni Lirico Sinfoniche ci fossero non solo le abilità manageriali e gestionali, ma anche una spiccata e comprovata esperienza culturale e artistica.

La legge nazionale infatti aveva colto nel 2010 la necessità di far fronte alle oggettive difficoltà economico-finanziarie degli enti lirici individuando dunque tra i criteri di scelta quelli manageriali e gestionali. Lo statuto del Maggio musicale aveva correttamente recepito tale indicazione e il Consiglio di Indirizzo aveva indicato al Ministero nel 2014 come Sovrintendente l’ex commissario del Maggio Musicale Francesco Bianchi, il cui profilo rispondeva alle caratteristiche di management bancario e finanziario, in linea con un’azione di natura più commissariale che culturale.

Oggi, nonostante l’equilibrio economico sia ancora una priorità, non si può più prescindere da una sintesi nella figura apicale (Sovrintendente) tra la capacità gestionale e la formazione culturale.

In linea quindi con la maggior parte dei teatri europei si chiede dunque – con questa mozione approvata all’unanimità da entrambe le commissioni – al consiglio di indirizzo del Maggio Musicale e al Governo che tra i criteri di scelta del nuovo Sovrintendente ci sia il fatto che sia uomo di cultura, ritenendo la capacità di cogliere l’eredità artistica propria delle fondazioni lirico sinfoniche essenziale per rilanciare la propria attività.

Un gesto che premia la grande tradizione culturale della città di Firenze e che restituisce al Maggio Musicale una mission culturale”. (fdr)

Fonte: Comune di Firenze

Advertising