[Lucca] Parte il progetto transfronataliero RETIC

da
Advertising

Lucca –


La rete transfrontaliera del sistema di incubazione per nuove imprese

Lucca, 22 febbraio 2017 Parte il progetto RETIC – la rete transfrontaliera del sistema di incubazione per nuove imprese nel settore delle tecnologie dell’informazione e della comunicazione – capofila del progetto è il Polo Tecnologico Lucchese che venerdì 24 febbraio ospita il convegno di lancio dalle 9:00 alle 12:00.

 

Si tratta di un importante progetto della durata di due anni, cofinanziato dalla Commissione Europea con un investimento complessivo di 1 milione e 53 mila euro attraverso il programma “Transfrontaliero Italia-Francia Marittimo 2014-2020”, a cui prendono parte Camera di Commercio di Lucca e Polo Tecnologico Lucchese (capofila del progetto), Promo PA Fondazione, Camera di Commercio di La Spezia, Assefi Pisa, Navigo Sardegna Net, Sardegna Ricerche, Chambre de Commerce et d’Industrie Nice Côte d’Azur.

 

In pratica RETIC metterà in rete alcuni soggetti della zona transfrontaliera specializzati nei servizi di scouting, pre-incubazione e incubazione di imprese ICT applicate ai settori della nautica, del turismo e dell’energia. I partner intendono  creare un ecosistema (fisico e virtuale) virtuoso grazie al quale potenziali imprese di prodotti e servizi ad alto contenuto tecnologico possano nascere e consolidarsi.

 

Tanti gli interventi previsti in linea con le strategie di innovazione e digitalizzazione dell’Unione Europea e recepiti nei documenti di programmazione Nazionale e Regionale: la progettazione di metodi innovativi di scouting e sviluppo di idee innovative, la realizzazione di strumenti virtuali (market place e game-training) per favorire il matching tra domanda e offerta di innovazione; l’organizzazione di eventi di animazione territoriale quali maratone e contest di creatività, living lab, innovation lab ed open day delle strutture di incubazione; l’attivazione di un catalogo di servizi di livello transfrontaliero e l’erogazione di voucher per servizi di accompagnamento per concretizzare le idee in attività di impresa; la creazione di una piattaforma di gestione e comunicazione per la promozione dei servizi di rete, l’integrazione delle informazioni e soprattutto l’interazione tra i soggetti del network.

 

I principali beneficiari del progetto sono gli aspiranti imprenditori, le organizzazioni economiche, le Università/centri di ricerca, gli incubatori e saranno volti, con un approccio bottom-up, finalizzato  a far emergere da un lato nuove idee imprenditoriali e dall’altro ad individuare modalità innovative di accompagnamento alla nascita di impresa.

 

La dimensione transfrontaliera del progetto consente di mettere a sistema le esperienze dei partner e creare economie di scala che porteranno ad una maggiore efficienza ed efficacia dei servizi erogati e, dunque in ultima analisi un beneficio per gli aspiranti, neoimprenditori e imprese. Si tratta di un intervento molto importante per le economie dei territori coinvolti in particolare in riferimento alla creazione di opportunità di lavoro ed autoimpiego da parte di aspiranti imprenditori.

La sfida è quella di incrementare il numero di imprese innovative nelle filiere di nautica, turismo ed energia, generando un processo virtuoso in base al quale all’incremento di innovazione, corrisponde un aumento dell’occupazione (soprattutto giovanile), della competitività delle imprese e quindi dell’attrattività dei territori partner, verso alte professionalità e start-up di successo.

 

Maggiori informazioni su sito www.polotecnologicolucchese.it , per partecipare alla conferenza occorre registrarsi inviando una e-mail a retic@polotecnologicolucchese.it

_______________________________________________________________________________________

Ufficio Stampa – Ufficio Relazioni con l’Esterno

Francesca Sargenti – Delia Vecchi

Tel. +39-0583-976.686 /.661  – Fax +39-0583-199 99 82
e-mail: info@lu.camcom.it

 

Fonte Verde Azzurro

Advertising