[REGIONE FRIULI VENEZIA GIULIA] Amianto: Vito-Telesca, in Fvg 1 mln tonnellate e 200 malati/anno

da
Advertising


Presentato a Trieste l’esclusivo vademecum Conoscere l’Amianto



Trieste, 22 febbraio – Il Friuli Venezia Giulia è la regione italiana percentualmente più colpita dal problema amianto, presente in quantità pari a 1 milione di tonnellate rispetto ad una rilevazione complessiva di 32 milioni di tonnellate a livello nazionale.

Venti decessi e quasi duecento casi accertati di malattie professionali da amianto rilevate lo scorso anno in regione, un crescendo costante dal 2011 (146) che, come è stato rilevato oggi a Trieste, nel corso della presentazione del vademecum Conoscere l’Amianto edito dalla Regione Friuli Venezia Giulia, dovrebbe proseguire fino al 2020 in quanto, ha spiegato il direttore di Inail Fvg, Fabio Lo Faro, i danni provocati dall’amianto si manifestano a distanza di 20 e perfino 40 anni.

Ogni anno l’Inail Fvg eroga 1400 prestazioni economiche ai malati accertati in regione, pari al 10 per cento del totale italiano a fronte di un incidenza territoriale nazionale del Friuli Venezia Giulia di appena il 2 per cento.

Conoscere l’Amianto, ha affermato il presidente della Commissione regionale amianto, Fernando Della Ricca, è un opuscolo completo e dettagliato che raccoglie tutto quanto c’è da sapere per trattare l’argomento in maniera oggettiva, evitando che la disinformazione crei eccessi di preoccupazione.

“Così – ha evidenziato l’assessore all’Ambiente del Friuli Venezia Giulia, Sara Vito, rimarcando la forte sinergia con la direzione Salute – forniamo informazioni precise e facilmente fruibili a beneficio di tutti”.

“Serve infatti – ha aggiunto Vito – conoscere bene l’amianto per affrontarlo ed eliminarlo senza rischi laddove è ancora presente. Noi, primi in Italia, abbiamo considerato l’amianto una priorità, attivando ogni strumento necessario per chiudere positivamente la partita quanto prima. A questo proposito – ha spiegato l’assessore – per il 2017 abbiamo stanziato 1,3 milioni di euro per il risanamento di luoghi pubblici, privati famigliari e aziendali”.

Alla disponibilità regionale, ha annunciato il direttore Inail Fvg, si aggiungono 2,5 milioni distribuiti tra il 2015 e il 2016 attraverso avvisi pubblici Isi per l’eliminazione dell’amianto in ambienti di lavoro.

“Conoscere l’Amianto – ha commentato l’assessore alla Salute del Friuli Venezia Giulia, Maria Sandra Telesca – faciliterà il lavoro dei medici di medicina generale e contribuirà ad accrescere la consapevolezza dei cittadini rispetto ad un problema reale che, se gestito con le dovute attenzioni, può essere contenuto”.

Il vademecum presentato oggi a Trieste, nella sede della Giunta regionale, è frutto di una collaborazione tra Inail, Regione (direzioni Ambiente e Salute), Azienda per l’assistenza sanitaria Fvg, Università di Trieste (unità clinica operativa Medicina del Lavoro), Centro regionale amianto e Commissione regionale amianto.

Costituito da 20 pagine di testo suddivise in tre sezioni (Amianto cos’è, Sorveglianza sanitaria e Informazioni utili), Conoscere l’Amianto è stato inizialmente prodotto in 7mila copie che saranno distribuite nelle strutture pubbliche, recapitate a tutti i medici di medicina generale e, in parte, affidate all’Inail. A breve sarà anche scaricabile la versione on line dal sito web della Regione. ARC/FC

 

Fonte: Regione Friuli Venezia Giulia

Advertising