Firenze Al via la XII edizione di Danzainfiera dal 23 al 26 febbraio alla Fortezza da Basso

da
Advertising

Inaugurata oggi la nuova edizione di Danzainfiera, la manifestazione internazionale dedicata alla danza che si tiene ogni febbraio a Firenze. Un format unico che, per la prima volta quest’anno, ha preso il via uscendo dalle mura della Fortezza da Basso, sede storica della kermesse.

Nella mattinata performance itineranti di flamenco, swing, tango, hip hop e pizzica si sono volte nelle piazze storiche del centro città coinvolgendo passanti e turisti.

Alle 15 l’inaugurazione vera e propria, alla Fortezza da Basso, con la presidente della Commissione cultura e sport del Comune di Firenze Maria Federica Giuliani che ha tagliato il nastro insieme a Virginia Tomarchio, ballerina di Red Bull Flying Bach.

Alle ore 15.30, in area press-incontri al piano terra del Padiglione Spadolini, il direttore delle riviste di FS Italiane, Marco Mancini ha intervistato Maria Federica Giuliani e Virginia Tomarchio, presentando l’anteprima del numero 6 di Note, il settimanale del Gruppo FS Italiane dedicato al trasporto regionale.

“La bellezza di Firenze sta anche nella capacità di concentrare in un perimetro così ridotto eventi come Danzainfiera che arriva quest’anno alla XII edizione – ha detto la presidente Giuliani – ed è una bella opportunità e una splendida vetrina per molti giovani talenti che, come Virginia, sanno credere in loro stessi e nelle loro capacità. Ma la danza è un’arte che ci accompagna per tutta la vita a prescindere dal talento, unisce persone di varie età e questo è il suo valore aggiunto che certo non è sfuggito a Firenze viste le tante scuole di ballo per i più piccoli, ma anche le tante opportunità offerte ai più grandi che magari riscoprono il ballo da adulti”.

La manifestazione che si è aperta oggi durerà fino alle 20 di domenica 26 febbraio alla Fortezza Da Basso e comprende centinaia di lezioni, audizioni per aspiranti ballerini di tutti gli stili di danza, un’area espositiva di 13 mila metri quadrati con scuole, associazioni e centinaia di aziende di settore. (s.spa.) 

Fonte: Comune di Firenze

Advertising