[Lucca] Carta di credito clonata. a una signora di altopascio

da
Advertising

Lucca –

Acquisti on-line e prelievi fraudolenti per euro 776,00 a danno di una utente.

Una signora residente ad Altopascio si è rivolta agli uffici della Federconsumatori, esponendo il suo

caso: l’utente ha riferito di aver subito prelievi fraudolenti dal proprio conto corrente per l’importo di

euro 776,00, da parte di ignoti, che si sono impossessati dei dati della sua carta di credito ed hanno

effettuato acquisti on-line di apparecchiature informatiche e di elettronica.

Nel caso di specie, dichiara Fabio Coppolella – Presidente provinciale della Federconsumatori di

Lucca – è stata proposta formale denuncia/querela alle Autorità competenti, al fine di disconoscere

gli addebiti; inoltre – tramite la nostra associazione – è stata presentata la richiesta di risarcimento

danni alla società emittente della carta di credito, chiedendo la restituzione degli importi prelevati

indebitamente.

In caso di clonazione della carta di credito – precisa Coppolella – la normativa di cui al D.Lgs

n°11/2010 tutela il consumatore, prevedendo l’inversione dell’onere della prova a carico della

società emittente dello strumento di pagamento; in altri termini, è la società emittente che deve

dimostrare di aver adottato tutte le misure tecniche e le cautele necessarie ad evitare le operazioni

illecite. Inoltre, anche in caso di comportamento negligente da parte del consumatore, la sua

responsabilità è limitata fino ad un massimo di 150 euro.

In caso di utilizzo fraudolento della carta di credito da parte di ignoti – prosegue Coppolella – è

importante che il legittimo titolare segnali tempestivamente all’ente emittente – tramite il numero

verde – l’operazione non autorizzata e che richieda il blocco della carta di credito. Inoltre, deve

essere presentata denuncia/querela e la richiesta formale di risarcimento – tramite raccomandata a/r –

alla società emittente della carta di credito, al fine di disconoscere gli addebiti non autorizzati e per

la restituzione dei relativi importi.

Lucca lì, 25/02/2017

p. Federconsumatori Lucca

Il Presidente provinciale

Fabio Coppolella

Fonte Verde Azzurro

Advertising