MODENA – ALLA TENDA L’HIGH VOLTAGE TRIO DEL PIANISTA GIOVANNI GUIDI

da
Advertising

È un trio ad alto tasso di energia quello che salirà sul palco della Tenda mercoledì 1 marzo per un concerto che vedrà protagonista il pianista Giovanni Guidi che accantona lo strumento acustico per passare al Fender Rhodes, il piano elettrico “classico” del jazz e del rock. Insieme a lui, a formare l’High voltage trio, il contabbassista Joe Rhemer e il batterista Federico Scettri. Il concerto, che fa parte della rassegna Arts & Jam, inizia alle 21.15 ed è a ingresso libero.

La rassegna “Arts & Jam” è organizzata dall’associazione Muse e dalla Tenda, con il contributo della Fondazione Cassa di risparmio di Modena.

Guidi, trentadue anni, originario di Foligno, notato ai seminari estivi di Siena da Enrico Rava, che lo inserisce nel gruppo Rava Under 21, trasformatosi in seguito in Rava new generation, è già una splendida realtà del panorama jazzistico internazionale e anche i suoi due compagni non sono da meno: Joe Rehmer, originario di Chicago ma residente in Italia, si è fatto notare accanto a musicisti come Gianluca Petrella, Fabrizio Sferra e Dan Kinzelman, mentre il romano Federico Scettri ha collaborazioni con Paolo Fresu, William Parker e Francesco Bearzatti, tra gli altri.

Nei loro concerti la musica lascia molto spazio all’improvvisazione e i tre interagiscono brillantemente proponendo un’estetica musicale avvincente, personale e avventurosa.

Advertising