[REGIONE EMILIA ROMAGNA] "A scena aperta": tornano gli incontri nei teatri storici dell'Emilia-Romagna

da

L’8 e il 9 aprile trentaquattro teatri storici, dal piacentino al riminese, accolgono il pubblico con una serie di eventi, tra cui visite guidate e l’omaggio a Pirandello, a 150 anni dalla nascita

Nel secondo week end di aprile (Sabato 8 e domenica 9 aprile)  34 teatri storici della regione, dal piacentino al riminese, accolgono il pubblico con una serie di eventi in buona parte ad hoc e extra stagione nell’ambito di “A scena aperta” l’iniziativa, organizzata dall’IBC, per promuovere la conoscenza e la valorizzazione di questi pregevoli contenitori capillarmente diffusi sul territorio.
Ad alcuni grandi teatri quali i Comunali di Modena e Bologna, lo Storchi, l’Arena del Sole e il Manzoni, l’Alighieri di Ravenna e il Bonci di Cesena si affiancano numerosi teatri ‘minori’ tutti con attività e proposte diversificate e di grande interesse, quali spettacoli di prosa, lirici, musicali. Inoltre non manca la possibilità, attraverso le visite guidate, di osservare da vicino alcune sale teatrali e relativi palcoscenici.

Per questa edizione è stato suggerito quale motivo conduttore dell’iniziativa, comunque non vincolante, la figura del grande drammaturgo e narratore Luigi Pirandello, premio Nobel per la letteratura nel 1934, nel centocinquantesimo anniversario della nascita. Indicazione accolta da numerosi teatri. Mentre il Consorziale di Budrio, unico tra tutti, propone una performance dedicata a Ovidio a duemila anni dalla morte.

Programma completo

Immagini per la stampa

 

Per saperne di più

Pubblicato il
20/03/2017
—


ultima modifica
03/04/2017

Fonte: Regione Emilia Romagna