[Lucca] Giglio (SiAmo Lucca) replica a Cecchetti “Le tasse vanno pagate, ma fare un fascio di 400 cittadini è penalizzante per troppi”

da
Advertising

Lucca –

Giglio (SiAmo Lucca) replica a Cecchetti “Le tasse vanno pagate, ma fare un fascio di 400 cittadini è penalizzante per troppi”

 

 

Il candidato di SiAmo Lucca Giuseppe Giglio replica al l’assessore Cecchetti che ha attaccato il suo intervento di critica in relazione alla segnalazione a Equitalia di oltre 400 cittadini lucchesi morosi. 

 

“Evidentemente colto nel vivo, Cecchetti mi attribuisce delle affermazioni che non rientrano assolutamente nel mio pensiero ne’, tantomeno, nei punti di principio che caratterizzano la proposta politico-amministrativa di Remo Santini. 

 

Infatti non ho mai detto ne’ pensato che non si debbano pagare le tasse. In modo equo e, come dice la costituzione, in proporzione alla propria capacità contributiva,  è un dovere fondamentale del cittadino. Basta rileggere il mio intervento dove ho detto ben due volte che le tasse vanno pagate per non avere dubbi. 

 

Qui, però, noi contestiamo un’altra cosa : il ruolo repressivo del comune di Lucca e della giunta Tambellini che espone molti suoi cittadini a un procedimento draconiano che viola la privacy e non tiene conto delle condizioni personali, segnalando in un pacco unico 400 cittadini non in regola con il pagamento dei contributi. 

 

A mio giudizio ci sono diverse forme di inadempienza, talvolta è dolosa e va giustamente perseguita, in altri casi è causata da fattori che un amministratore deve tenere conto e quindi trattare il caso particolare come merita, specialmente in un comune come quello di Lucca che non è immenso. 

 

Quindi- conclude Giuseppe Giglio- noi vogliamo certamente che tutti paghino le tasse, ma anche che chi si trova in difficoltà venga ascoltato e se possibile anche aiutato e non essere inserito in un faldone insieme a altre centinaia di cittadini, ognuno con la sua storia e il suo percorso, ma che diventano un fascio di ogni erba. È necessario, invece, istituire forme alternative per pagare multe e tasse comunali, ripensando anche in parte il sistema di riscossione”. 

Fonte Verde Azzurro

Advertising