[ REGIONE TOSCANA ] Ospedale Serristori, la replica di Saccardi al sindaco di Figline

da
Advertising

FIRENZE – “L’ospedale Serristori di Figline Valdarno ha svolto negli anni un ruolo molto importante. Nulla è stato tolto di servizi all’utenza, ma anzi sono state incrementate le attività specialistiche messe a disposizione e i progetti di riorganizzazione sono in fase avanzata”. L’assessore al diritto alla salute Stefania Saccardi risponde al sindaco di Figline e Incisa Valdarno Giulia Mugnai, che in una lettera indirizzata all’assessore e ai parlamentari della zona aveva espresso preoccupazioni sulle sorti dell’ospedale di Figline, richiamandosi a “quei Patti territoriali che risultano ancora oggi disattesi”.

“A tre anni dalla stipula dei Patti – sottolinea l’assessore Saccardi – le scelte operate e declinate hanno dimostrato un generale aumento della produttività e dell’efficienza, particolarmente nelle attività chirurgiche, di ricovero e ambulatoriali. Gli accordi sono stati applicati in maniera puntuale, ad eccezione di alcuni aspetti di edilizia particolarmente complessa, che necessita di tempi tecnici lunghi. Stiamo lavorando, proprio come chiede il sindaco Mugnai,  – ricorda Saccardi – per trasformare e potenziare i vari servizi: dal Percorso Family, concordato tra l’azienda sanitaria Toscana centro e la pediatria di famiglia, che garantirà un’assistenza più qualficata ai piccoli pazienti e alle loro famiglie; all’attività chirurgica di week surgery, che nel 2016 ha avuto un incremento del 32% rispetto all’anno precedente; alla riduzione delle liste di attesa, in particolare per l’attività di chirurgia: della spalla, della mano, della cataratta e della colecistectomia laparoscopica; al trasferimento del punto Pet con automedica dalla Misericordia di Figline al Dea del presidio ospedaliero, e al rafforzamento della presenza medica al pronto soccorso a partire da luglio 2017”.

 

Fonte: Regione Toscana

Advertising