Firenze Partita di calcio e Vivicittà: come cambia la circolazione

da
Advertising

In occasione della partita di calcio Arezzo – Giana Erminio sabato 8 aprile dalle 13 è istituito il divieto di sosta con rimozione dei veicoli nel tratto di viale Divisione Garibaldi compreso tra via Raffaello Sanzio e il piazzale antistante la curva ospiti. Divieto di transito dei veicoli in viale Divisione Garibaldi. Sul tratto di viale Divisione Garibaldi compreso tra via di Castelsecco e il piazzale antistante la curva nord dello stadio, il transito è consentito ai soli veicoli della tifoseria della squadra ospite e a quelli autorizzati dagli organi di polizia. Divieto di sosta con rimozione dei veicoli in viale Giotto, nella strada interna individuata dai numeri civici dal 209 al 223, nel piazzale Roberto Lorentini e in viale Gramsci. Divieto di transito dei veicoli in viale Gramsci e nel piazzale Roberto Lorentini. Scatta il senso unico di circolazione in via di Castelsecco, nel tratto compreso tra l’anello esterno dello stadio e il civico 14, secondo la direzione di marcia viale Gramsci-via di Castelsecco. Divieto di transito dei veicoli sul tratto dell’anello esterno dello stadio tra via di Castelsecco e viale Divisione Garibaldi. La corsia di decelerazione di via Simone Martini posta in corrispondenza dell’intersezione con viale Gramsci, normalmente utilizzata dai veicoli provenienti dalla periferia che intendono immettersi in direzione stadio, è riservata alla sosta di ciclomotori e motocicli. Dalle 15 è istituito il senso unico di circolazione in via Simone Martini, nella direzione di marcia viale Giotto – svincolo Le Pietre, con sosta consentita su ambo i lati.

Vivicittà, la gara podistica in programma domenica 9 aprile, comporterà dalle 10 alle 12,30 il divieto di transito dei veicoli nel tratto di via Garibaldi compreso tra via di San Clemente e via Guido Monaco, in via Leone Leoni e in via Porta Buia. Nello stesso arco orario è vietato il transito dei veicoli, limitatamente al tempo utile a consentire il passaggio degli atleti, nel seguente percorso cittadino: il primo giro, dopo la partenza da piazza Sant’Agostino, interesserà via Garibaldi, via Asmara, via Rodi, via Pietro Aretino, via Margaritone, via Crispi, corso Italia, via Garibaldi, piazza Sant’Agostino, via della Minerva, piazza di Porta Crucifera, via Colcitrone, piaggia San Lorenzo, via Pellicceria, via de’ Palagi, l’attraversamento di viale Bruno Buozzi che porta al Prato, il Prato stesso, via Madonna Laura, piazza e via San Domenico, via XX Settembre, via San Lorentino, via Leone Leoni, via Porta Buia, via Garibaldi, l’attraversamento di via Guido Monaco, ancora via Garibaldi, via Madonna del Prato, via Spinello, via Niccolò Aretino, via Guadagnoli, via Crispi, corso Italia, via Garibaldi, piazza Sant’Agostino. Il secondo giro interesserà piazza Sant’Agostino, via della Minerva, piazza di Porta Crucifera, via Colcitrone, piaggia San Lorenzo, via Pellicceria, via de’ Palagi, il Prato, via Madonna Laura, piazza e via San Domenico, via XX Settembre, via San Lorentino, via Leone Leoni, via Porta Buia, via Garibaldi, via Madonna del Prato, via Spinello, via Niccolò Aretino, via Guadagnoli, il sottopassaggio che collega via Guadagnoli al parco Pertini, il parco stesso fino all’uscita dal lato di via degli Accolti, il parco Elsa Rosi Nofri da cui i partecipanti usciranno sulla pista ciclabile di viale Benedetto da Maiano, attraverseranno la rotatoria di via Giotto, le piste ciclabili di viale Raffaello Sanzio e quella lungo il torrente Bicchieraia, via Beato Angelico, l’attraversamento di largo Inigo Campioni, la pista ciclabile sotto le mura di viale Signorelli, via Guadagnoli, via Crispi, corso Italia, via Garibaldi per arrivare infine in piazza Sant’Agostino.

Fonte: Comune di Arezzo

Advertising