Firenze Torselli (FDI): "Per il Consiglio Comunale di Firenze la priorità in Italia è la legalizzazione della droga"

da
Advertising

“Siamo alla follia più totale. Il Consiglio Comunale di Firenze, anziché pensare alle migliaia di problemi della nostra città, trova il tempo di rivolgere un appello al parlamento affinché, in maniera rapida e approfondita, legiferi sulla liberalizzazione della droga. Insomma, per il Consiglio Comunale fiorentino, il parlamento dovrebbe pensare a come accontentare chi sogna di potersi comprare le canne nella tabaccheria sotto casa, anziché pensare a quei giovani che invece sognano di trovarsi un posto di lavoro”. Questo il commento del capogruppo di Fratelli d’Italia a Palazzo Vecchio, Francesco Torselli.

“Anziché pensare ai 4 milioni di nostri connazionali che vivono al di sotto della soglia di povertà, – spiega il capogruppo di Fratelli d’Italia – o più semplicemente di fare alla svelta la legge elettorale ed andarsene a casa, i parlamentari dovrebbero stare a discutere sulla liberalizzazione della droga. Questo è quanto chiede loro il Consiglio Comunale di Firenze; ai miei colleghi dico comunque di stare tranquilli: pur di arrivare alla data che farà scattare loro l’ambito vitalizio, gli attuali parlamentari parlerebbero anche del sesso degli angeli, figuriamoci se non affronteranno un tema come questo, ritenuto prioritario perfino dal ‘guru’ Roberto Saviano”.

“Fratelli d’Italia – conclude Torselli – ha votato ovviamente contro questa assurda proposta; noi siamo pronti a sostenere tutti quegli atti che chiedono di dare un posto di lavoro ai giovani, non a quelli che chiedono di dar loro una canna”. (fdr)

 

Fonte: Comune di Firenze

Advertising