[REGIONE LIGURIA] I lavori del Consiglio regionale di martedì 11 aprile – parziale

da
Advertising

Telelavoro e smart working
Gianni Pastorino (Rete a Sinistra) ha illustrato un’interpellanza relativa all’utilizzo del telelavoro e, in particolare, del smart working (“lavoro agile” in italiano) che segue alcuni punti essenziali fra cui un uguale trattamento economico rispetto agli “insiders”.
Per la giunta ha risposto l’assessore al personale Gianni Berrino.

Contrasto al gioco d’azzardo
Sergio Rossetti (Pd) con un’interrogazione, sottoscritta anche da un altro componente  del gruppo, Giovanni Lunardon, ha chiesto alla giunta quando abbia intenzione di riconvocare i Comuni e l’ANCI e se ritenga utile coinvolgere gli operatori del settore e le associazioni impegnate nel contrasto del gioco d’azzardo e i Ser.T.
Per la giunta ha risposto l’assessore al commercio Edoardo Rixi.

Centrale Regionale Acquisto sulla gara camere mortuarie 
Giovanni Battista Pastorino (Rete a Sinistra) ha presentato un’interrogazione sulla gara per l’affidamento del servizio di gestione delle camere mortuarie dei presidi ospedalieri e delle residenze sanitarie delle asl liguri.
Per la giunta ha risposto l’assessore alla sanità Sonia Viale.

Progetto del nuovo ospedale Galliera
Alice Salvatore (Movimento 5 Stelle) ha illustrato un’interrogazione, sulla Conferenza dei servizi deliberante per decidere sul progetto preliminare del nuovo ospedale Galliera.
Per la giunta ha risposto l’assessore alla sanità Sonia Viale.

Problemi di ostruzione del canale Fabbricotti a Fiumaretta (SP)
Francesco Battistini (Gruppo misto Libera-Mente Liguria) ha presentato un’interrogazione in cui ha chiesto alla giunta di stanziare risorse o sollecitare il Comune di Ameglia per una rapida pulizia della foce del canale Fabbricotti vicino alla frazione di Fiumaretta, nella provincia della Spezia.
Per la giunta ha risposto l’assessore alla protezione civile Giacomo Giampedrone.

Accesso agli atti dell’ Ente Ospedaliero “Ospedali Galliera”
Alice Salvatore (Movimento 5Stelle) ha illustrato un’interpellanza, sottoscritta anche dagli altri componenti del gruppo, in cui ha chiesto alla giunta i motivi per cui l’Ente Ospedaliero “Ospedali Galliera” non è stato inserito nel  settore regionale allargato che permetterebbe di accedere agli atti dell’Ente.
Per la giunta ha risposto l’assessore alla sanità Sonia Viale.

Struttura adibita a R.E.M.S. provvisoria sita a Genova Pra’
Giovanni Lunardon (Pd) ha presentato un’interrogazione sulla Residenza per l’Esecuzione delle Misure di Sicurezza (REMS)  provvisoria allestita a “Villa Caterina”, a Genova Prà.
Per la giunta ha risposto l’assessore alla sicurezza Sonia Viale.

Intervenire contro la dispersione scolastica
Sergio Rossetti (Pd) ha presentato un’interrogazione in cui ha chiesto alla giunta di contrastare la dispersione scolastica e il fallimento formativo precoce attraverso l’utilizzo del Fondo Sociale Europeo.
Per la giunta ha risposto l’assessore alla scuola Ilaria Cavo.

Innalzamento soglia di accoglienza e carenza di personale al Gaslini
Marco De Ferrari  (Mov5Stelle) ha presentato un’interrogazione, sottoscritta anche dagli altri componenti del gruppo, sulla carenza di organico dell’ospedale e sull’innalzamento delle prestazioni ai pazienti fino a 18 anni.
Per la giunta ha risposto l’assessore alla sanità Sonia Viale.

Sull’alienazione e lo spostamento del presidio Ireti di Genova-Prà Palmaro
Il Consiglio regionale ha approvato all’unanimità un ordine del giorno, sottoscritto da tutti i gruppi, che impegna la giunta a chiedere al Comune di Genova di trovare, anche per mezzo della convocazione di un tavolo urgente, un’area alternativa, di concerto con l’azienda, che permetta a questo fondamentale presidio di rimanere almeno nella delegazione del Municipio di Ponente, non lasciando scoperto e privo di sicurezza il territorio più vasto dell’intero Comune di Genova” . Nel documento si rileva che Iren-Ireti sta procedendo all’alienazione dell’area e degli edifici del sito di Genova Palmaro e che nell’area si trova attualmente un polo di 20 operai e tecnici addetti alla manutenzione delle reti gas in capo all’azienda Ireti.

150esimo anniversario della nascita di Padre Semeria
Il Consiglio regionale ha approvato all’unanimità un ordine del giorno, sottoscritto da tutti i gruppi, che impegna la giunta a promuovere iniziative per ricordare  “l’illustre figura e l’opera meritoria di padre Giovanni Semeria”. Nel documento si ricorda che  Padre Giovanni Semereia rappresenta “uno degli  uomini pubblici più in vista del cattolicesimo italiano della prima metà del XX Secolo”. Ordinato sacerdote nel 1890, si impegnò a portare soccorso alle popolazioni dell’Italia Meridionale alla fine della Prima Guerra Mondiale e ha rappresentato un punto di riferimento per molti giovani intellettuali della fine dell’Ottocento.

Fonte: Regione Liguria

Advertising